provincia di: Tutte
Seguici su:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Autocertificazione Esonero 60X1000

Dal 3 maggio 2016 l’autocertificazione dell’esonero degli obblighi legati al collocamento mirato previsto per gli addetti impegnati in lavorazioni particolarmente pericolose dovrà avvenire in via telematica.

L’esenzione dall’obbligo assuntivo, indicata nell’articolo 5, comma 3-bis della Legge n.68/1999, interessa i datori di lavoro che occupano dipendenti impiegati in attività per cui è necessario il pagamento di un tasso del premio INAIL pari o superiore al 60 per 1000. Tale situazione deve essere dichiarata tramite un’ autocertificazione datoriale. Come in passato, si richiede per l’esonero il versamento di un contributo da versare presso il Fondo per il diritto al lavoro dei disabili. 

Il Decreto Interministeriale del 10 marzo 2016 ha previsto che il datore di lavoro privato o degli enti pubblici economici dovrà indicare nell’autocertificazione online la classe occupazionale di riferimento e per ciascun ambito provinciale in cui si trovano le unità produttive specificare: la base di computo, la quota di riserva, il numero di lavoratori con disabilità occupati, il numero dei lavatori impiegati in lavorazioni ad alto rischio, la base netta, la quota netta e la quota d’esonero. Grazie alla procedura telematica assistita il sistema determinerà in automatico la quota di riserva, la base netta, la quota netta e la quota massima di esoneri. 

In sede di prima applicazione, l’autocertificazione deve essere presentata in via telematica entro l'8 agosto 2016, come indicato dalla nota direttoriale del 28 luglio 2016. Dopo questa prima fase di avvio della procedura, il datore di lavoro dovrà provvedere ad aggiornare l’autocertificazione telematica entro 60 giorni dal momento di variazione della quota di esonero.

Le coordinate bancarie per effettuare il pagamento del contributivo esonerativo sono IT04A0100003245348027257315 (Banca d'Italia filiale Roma Succursale). 

Rispetto al Prospetto Informativo inviato precedentemente al 3 maggio 2016, il datore di lavoro potrà indicare la data dalla quale ha inteso avvalersi dell’esonero, la quale dovrà essere compresa tra il 24 settembre al 31 dicembre 2015.

La nota direttoriale del 15 aprile 2016 n. 2452 ha chiarito come i datori di lavoro la cui classe occupazionale sia quella compresa tra i 15 ed i 35 dipendenti non possano usufruire dell’esonero autocertificato. È stato inoltre specificato che il primo versamento del contributo esonerativo dovrà avvenire nei cinque giorni precedenti l’invio dell’autocertificazione telematica.

Maggiori indicazioni sulle modalità di calcolo della quota di esonero sono fornite nella nota direttoriale del 26 luglio 2016 prot.n.41/5113.

 

Accedi alla procedura se sei già in possesso delle credenziali di Cliclavoro

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: