provincia di: Tutte
Seguici su:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Lavoro Intermittente

Il lavoro intermittente è caratterizzato dalle prestazioni a carattere discontinuo rese dal lavoratore secondo le richieste dell’impresa.

Il datore di lavoro è tenuto a comunicare in via telematica ogni chiamata del lavoratore, secondo le modalità definite dal decreto interministeriale del 27 marzo 2013 e dalla successiva circolare 27 giugno 2013 n.27.

Questa comunicazione dal 1° dicembre 2016 è di competenza dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e deve essere effettuata esclusivamente:

Per utilizzare la casella di posta, non è necessario che l’indirizzo e-mail del mittente sia un indirizzo di posta elettronica certificata, poiché è stata abilitata a ricevere comunicazioni anche da indirizzi di posta non certificata. Per la compilazione del modello è possibile consultare la guida alla compilazione del modulo PDF.

È prevista, inoltre, la modalità di invio tramite SMS esclusivamente in caso di prestazione da rendersi non oltre le 12 ore dalla comunicazione.
L’invio tramite sms, dettagliato nella relativa
guida all'utilizzo, potrà essere utilizzato solo dalle aziende registrate al Portale Cliclavoro e abilitate all’utilizzo del lavoro intermittente. L’SMS deve contenere almeno il codice fiscale del lavoratore. Il numero al quale inviare la comunicazione è 3399942256.

In caso di malfunzionamento
dei sistemi di trasmissione informatici, è possibile effettuare la comunicazione al numero fax della Direzione Territoriale del Lavoro competente. 
In tal caso, il datore di lavoro dovrà conservare la copia del fax unitamente alla ricevuta di malfunzionamento rilasciata direttamente dal servizio informatico come prova dell’adempimento dell’obbligo.  
È disponibile l'elenco dei numeri fax delle Direzioni Territoriali del Lavoro.

Sintesi dei documenti
:

Il servizio informatico permette la comunicazione per più lavoratori e periodi di prestazione, anche diversi, riferiti alla stessa azienda.

Il datore di lavoro potrà effettuare la chiamata anche per il tramite del proprio Consulente del lavoro.

I Consulenti e le aziende si dovranno registrare come aziende a Cliclavoro e inviare la richiesta di accreditamento accedendo alla sezione "Gestione Intermittenti" nell'area riservata.

Per richiedere l’abilitazione al Ministero del lavoro è necessario inviare sempre tramite upload sul portale Cliclavoro i seguenti documenti firmati:

Le aziende già registrate a Cliclavoro non dovranno effettuare nuovamente l’accreditamento.

È disponibile una guida alla compilazione del form online.

La copia della comunicazione, conservata dal datore di lavoro, fa fede per documentare l’avvenuto adempimento.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: