provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Modalità di reclutamento in Europa

Le reti europee dedicate alla mobilità professionale che forniscono assistenza ai datori di lavoro sono:

La tua Europacontiene informazioni sulla creazione e sulla gestione di un’impresa. I datori di lavoro possono inoltre trovarvi dettagli sulle assunzioni, la legislazione sociale e i finanziamenti.

La rete impresa europea: i datori di lavoro possono informarsi su come espandere un’impresa, trovare nuove tecnologie e accedere ai sussidi UE.

Portale europeo per le piccole e medie imprese: fornisce informazioni per le piccole e medie imprese, sulle politiche, consigli pratici e punti di contatto locali.

Eures: rete di mobilità professionale coordinata dalla direzione generale per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione. Offre servizi per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro a tutti i paesi del SEE e alla Svizzera.

Prima di decidere di pubblicare un’offerta di lavoro a livello europeo vi sono alcune valutazioni da fare:

  • cosa fare prima di iniziare la procedura di assunzione;
  • cosa fare durante la fase di assunzione dall’estero;
  • cosa fare dopo l’assunzione all’estero.

Prima di assumere dall'estero:

  • Contattare il proprio servizio pubblico per l’impiego locale per discutere le esigenze aziendali, talvolta i profili ricercati sono a portata di mano
  • Preparare un profilo dettagliato del candidato, elencando capacità, competenze e qualifiche richieste.
  • Descrivere obiettivi, vantaggi, rischi e costi legati all’assunzione dall’estero, indicare scadenze specifiche ed evetuali proroghe
  • Contattare le autorità locali per sapere se sono necessarie ulteriori formalità (paesi di nuovo ingresso UE)
  • Anticipare ciò di cui avrà bisogno un nuovo dipendente, ad esempio informazioni sull’alloggio, se si è disponibili ad offrire assistenza al riguardo
  • Valutare le barriere linguistiche, considerale la lingua di comunicazione qualora il dipendente non parli bena la lingua del paese ospitante

Le pratiche di lavoro differiscono da un paese all’altro, così come le formalità tra datori di lavoro e candidati.

Per maggiori informazioni su quanto descritto è possibile contattare il consulente Eures locale.

Durante le fase di assunzione dall'estero:

  • Consultare il portale della mobilità professionale EURES che contiene tutte le informazioni necessarie per iniziare la ricerca
  • Pubblicizzare il posto vacante. La modalità e il luogo di promozione del posto vacante dipenderanno dalle capacità ricercate. Si può valutare la necessità di scegliere un partner per le assunzioni, Centro per l’Impiego, Camera di Commericio o Università
  • Effettuare ricerche sul paese d’elezione per sapere dove e come trovare le persone di cui si ha bisogno. In questo caso un partner per le assunzioni con un’ottima conoscenza del posto può essere di grande utilità
  • Valutare l’opportunità di preparare una presentazione per i candidati che promuova l’azienda e descriva l’assistenza prevista per i dipendenti stranieri. Questa presentazione potrebbe essere inserita nel sito web aziendale
  • Verificare attentamente le referenze
  • Offrire assistenza per il trasferimento, ove possibile
  • Chiedere al partner scelto un riscontro sulla procedura di assunzione.

 Dopo l'assunzione dall'estero:

  • Un kit di accoglienza costituisce un elemento utile per l’inserimento formale del nuovo dipendente. Potrebbe contenere informazioni sulla zona circostante, fra cui collegamenti pubblici, una piantina per recarsi sul posto di lavoro e dettagli pratici come l’apertura di un conto in banca
  • Concedere permessi per permettere al neoassunto di terminare le formalità burocratiche, ad esempio permettergli di registrarsi presso l’autorità locale per ottenere un numero di previdenza sociale o di malattia
  • Mostrare particolare flessibilità verso coloro che hanno famiglia, potrebbero avere bisogno di più tempo per ricerca di alloggio o scuole
  • Preparare gli altri dipendenti spiegando la motivazione del nuovo ingresso e permettere eventi di socializzazione in cui tutti possano conoscersi
  • Con l’affiancamento di un tutor il neoassunto potrà facilmente capire la cultura lavorativa, le prassi e gli aspetti sociali
  • Accertarsi che gli accordi contrattuali conferiscano ai dipendenti stranieri il diritto di godere di condizioni di lavoro analoghe a quelle degli altri cittadini del SEE
  • Dedicare tempo ad informare i neoassunti in merito ai regolamenti in materia di sicurezza aziendale
  • Permettere la formazione
  • Garantire la chiarezza necessaria rispetto alle aspettative per tutta la durata del contratto.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: