provincia di: Tutte
Seguici su:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Trento, al via il Nuovo Reddito di Attivazione

Data:08/11/2016 ore 18:00
Area geografica:Trento

La Provincia Autonoma di Trento, nell’ambito dell’autonomia costituzionale riconosciutale, ha introdotto per i propri residenti disoccupati una nuova prestazione a sostegno del reddito denominata Nuovo reddito di Attivazione (NuovoRA) che sostituisce o integra l’ASDI.

A seguito della Convenzione stipulata tra l’INPS e la Provincia Autonoma di Trento (PAT) in data 24 giugno 2016, l’Istituto avrà il compito di erogare la suddetta prestazione per conto della PAT e con la circolare 192 del 20 ottobre 2016 ne fornisce le istruzioni operative.  

Possono beneficiare della misura i cittadini residenti nel territorio della Provincia di Trento che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • Essere in stato di disoccupazione
  • Aver fruito della NASPI per la sua durata massima
  • Essere in possesso di una attestazione ISEE pari o inferiore a € 8000
  • Non aver maturato i requisiti per il pensionamento anticipato o di vecchiaia o per l’assegno sociale

Tale prestazione può essere riconosciuta per un periodo massimo di 6 mesi a partire dal giorno successivo al termine del periodo di fruizione della NAPSI e il suo importo è pari al 75% dell’ultima indennità di NASPI percepita, non comprensiva degli eventuali assegni al nucleo familiare.

Qualora il beneficiario del NuovoRa abbia anche i requisiti per l’ASDI, la nuova misura di sostegno andrà calcolata ad integrazione di quest’ultimo e  fino alla concorrenza del 75% dell’ultima indennità di NASPI percepita.

La domanda, da inoltrare esclusivamente attraverso i canali telematici dell’INPS, potrà essere presentata direttamente dal cittadino in possesso del PIN dispositivo INPS, oppure attraverso il patronato, entro 30 giorni decorrenti dal termine di fruizione della NASPI.

Clicca qui per accedere alla procedura sul sito dell’INPS!

 

Nella sezione Incentivi di Cliclavoro puoi scoprire altre novità destinate alle imprese!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: