provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Apprendistato di I e III livello: la Toscana lancia un bando per il sistema duale

Data:22/11/2017 ore 18:00
Area geografica:Firenze, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Arezzo, Grosseto, Lucca, Livorno

La Regione Toscana ha attivato un bando per le ATS, associazioni temporanee di impresa, già costituite o da costituire, per il finanziamento di interventi e misure di comunicazione, informazione e formazione per i giovani inattivi (fino a 29 anni), nell’ambito del contratto di apprendistato di I e III livello.
Il progetto, connesso a Giovanisì, è finalizzato a coinvolgere le imprese e le istituzioni formative nei percorsi previsti dal sistema duale
La misura, di cui l’avviso pubblico, è cofinanziato dal Programma Operativo Regionale 2014-2020 (Fondo Sociale Europeo) e ha l’obiettivo di promuovere e diffondere il contratto di apprendistato di I e III livello in duale, all’interno delle reti dei Poli Tecnico Professionali presenti in Toscana.
Il sistema duale collega il mondo della scuola a quello del lavoro, consentendo ai ragazzi di imparare lavorando e soprattutto di incrementarne l’occupabilità, colmando quello che è stato definito dagli studiosi skills gap, ovvero la mancanza di competenze legate alle esperienze nei contesti professionali dei giovani.

Il bando ha un budget di 1 milione e 500mila euro, ripartito in 1.125.000 euro per progetti presentati da PTP già costituiti e 375.000 euro per progetti presentati da ATS qualificate.
Destinatari del bando: i progetti che verranno presentati e attuati da ATS ordinarie, costituite o da costituire a finanziamento approvato, composta da un polo tecnico professionale già costituito e almeno un’agenzia formativa accreditata. Nel caso in cui, nell’elenco dei PTP consultabili nell’allegato al bando (polo tecnico professionale) non sia presente un polo sul territorio, sono ammesse anche ATS qualificate ovvero formate da istituto di istruzione secondaria superiore accreditato e almeno un’agenzia formativa accreditata.

Beneficiari finali: i giovani fino a 29 anni, inattivi, inoccupati, disoccupati, studenti. Le attività sostenute attraverso il bando, dovranno coinvolgere l’intero ecosistema: famiglie del gruppo target individuato; istituzioni formative; datori di lavoro; consulenti del lavoro; parti sociali; operatori dei Servizi per l’Impiego.
Cosa è finanziabile: campagne di comunicazione, eventi formativi rivolti ai soggetti coinvolti nel contratto di apprendistato, eventi rivolti ai tutor formativi.

Cosa prevede il bando: due graduatorie, una per i raggruppamenti ordinari, l’altro per quelli qualificati.

Scadenza e presentazione delle domande: i progetti delle ATS possono essere presentati al settore “Sistema regionale della Formazione, Programmazione IeFP, Apprendistato e Tirocini” fino alle ore 13 del 15 dicembre 2017 con apposita marca da bollo. La proposta progettuale e i documenti allegati, nel bando specificati all’articolo 11, dovranno essere trasmessi tramite l’applicazione “Formulario di presentazione dei progetti Fse” utilizzando la Carta Sanitaria Elettronica, già attivata, o da attivare presso il sistema informativo FSE web.rete.toscana.it/fse3.

Per conoscere tutte le informazioni necessarie alla candidatura, vai al bando e ai suoi 7 allegati. Per saperne di più, scrivi a apprendistato@regione.toscana.it o contatta il numero verde Giovanisì 800 098 719.  

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: