provincia di: Tutte
Seguici su:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Regione Toscana, incentivi per l'istruzione e la formazione professionale

Data:12/07/2017 ore 09:00
Area geografica:Firenze, Pisa, Lucca, Massa-Carrara, Pistoia, Prato, Arezzo, Siena, Grosseto

Formare minorenni con licenza media che hanno abbandonato gli studi (cosiddetti “drop out”) attraverso percorsi formativi di istruzione e formazione professionale che sperimentino il sistema duale nel biennio 2017-2019: questo l’obiettivo del bando pubblicato dalla Regione Toscana.

Il bando ha l’obiettivo di facilitare il passaggio dalla formazione al mondo del lavoro, di diminuire la dispersione scolastica, e di far fare esperienza sul campo ai giovani.

Beneficiari sono i minori di 18 anni che hanno assolto l’obbligo scolastico ma hanno lasciato la scuola.

Possono presentare i progetti gli Enti formativi accreditati dalla regione, attraverso partenariati misti che includano l’Ente stesso più un Istituto Professionale di Stato o un Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (entrambi accreditati dalla regione). Possono essere anche coinvolti i Poli Tecnico Professionali sia per la messa a disposizione della aule per lo svolgimento dei corsi, sia per la ricerca dell’utenza e per la pubblicizzazione dei corsi stessi. Ciascun partenariato può presentare un solo progetto formativo ad annualità e, nelle due annualità, deve differenziare la figura professionale che si propone di formare.

Ogni progetto formativo deve avere una durata biennale di 2100 ore di 650 di teoria, 650 di laboratorio e 400 di alternanza scuola lavoro, per classi di massimo 15 allievi.

Il costo ammissibile per ciascun progetto formativo è di 113.490 mila euro.

Le domande devono essere presentate entro il 4 agosto 2017.

Consulta il bando sul sito

 

Per avere ulteriori informazioni sulla formazione consulta la pagina di Cliclavoro!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: