provincia di: Tutte
Seguici:

Malta

Come trovare lavoro e candidarsi

Per trovare un lavoro è necessario registrarsi al servizio pubblico per l’impiego presso l’ETC, Employment and Training Corporation, dove è possibile prendere contatto anche con gli Eures Advisers maltesi. Il sito internet dell’ETC contiene un database di vacancies (è possibile effettuare la ricerca per azienda, tipo di lavoro, o regione) ed un database di CV ai quali i datori di lavoro possono attingere in caso di selezioni di personale.
Per candidarsi ad un lavoro è fondamentale affiancare al CV, una lettera motivazionale. Quest’ultima dovrebbe essere solitamente concisa, non più di una pagina, con informazioni circa il percorso formativo, le prospettive di carriera e le capacità personali. Può essere utile esprimere interesse per l’ambito cui l’offerta di lavoro fa riferimento.

Domanda e offerta di lavoro

Tra giugno e settembre 2012, le prime 10 professioni più ricercate: addetti alle pulizie, personale bar, camerieri, commessi, operatori call center, informatici, manager, operatori di macchina, manovali, cuochi.
A fine settembre 2012, le persone in cerca di lavoro si registrano soprattutto nelle professioni: lavoratori dei servizi, impiegati, operatori della manutenzione, operatori del settore commercio e commessi.

Contratti di lavoro

Ogni rapporto di lavoro a Malta comporta un contratto, anche implicito, in base al quale il lavoratore si impegna a svolgere il lavoro specificato in cambio di un salario concordato. Il datore di lavoro, entro 8 giorni dall’inizio del rapporto, deve inviare al lavoratore una dichiarazione scritta, indicante le condizioni di lavoro. Queste ultime dipendono anche dal tipo di contratto stipulato: determinato o indeterminato, a tempo pieno o part-time.

Procedure per l'ingresso nel Paese

I cittadini provenienti dai paesi dell’Ue e del Mediterraneo possono rimanere a Malta per un periodo di 3 mesi dalla data di ingresso anche “senza lavoro”. Il permesso viene accordato direttamente all’arrivo.
I cittadini dell’Ue hanno diritto a soggiornare a Malta a tempo indefinito per ragioni di lavoro e, anche in caso non lavorino, se sono in grado di dimostrare l’autosufficienza economica.

Trovare un alloggio

E’ possibile trovare annunci di alloggi in affitto presso agenzie private ma anche sulla stampa, quotidiana e settimanale, e in internet. I contratti di affitto sono solitamente della durata di 5 anni per un massimo di 10. Il prezzo medio per un bilocale varia dai 350 ai 700 euro al mese, mentre per un appartamento di 4 stanze si può spendere da 800 a 1600 euro al mese.

Redditi e regime fiscale

L’Iva applicata sulla maggior parte dei beni e dei servizi è del 18% . Ogni 3 mesi si deve presentare una dichiarazione con l’elenco delle operazioni esenti, effettuate nel corso del trimestre precedente.
Le aliquote di imposta sul reddito di un individuo variano dallo 0 al 35%. La tassazione aumenta in modo progressivo: più alto è il reddito, maggiore è l'aliquota fiscale.

Sicurezza sociale e assicurazioni

Il welfare sociale di Malta prevede copertura in caso di malattia, invalidità, vecchiaia e disoccupazione. La Divisione Sicurezza Sociale amministra i fondi che vengono versati periodicamente al fisco dai contribuenti. La Divisione di Sicurezza Sociale è suddivisa in 3 settori: benefici contributivi; prestazioni non contributive; assistenza clienti e relazioni internazionali.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: