provincia di: Tutte
Seguici su:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Diventare operatore

Per diventare un operatore autorizzato, è necessario registrarsi al Portale e accedere alla propria area riservata dove sarà possibile compilare il form di censimento della specifica sezione "Operatore". La procedura è la stessa per tutte le tipologie di operatori.

Nell'area riservata è necessario cliccare su "Iscrizione Albo" per richiedere l'autorizzazione e avviare così la procedura di iscrizione all'Albo.

L’iscrizione all’Albo informatico delle Agenzie per il Lavoro è condizione essenziale per chi vuole operare nel campo dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro ed essere in grado di poter offrire i relativi servizi. Costituisce anche una tutela per il cittadino perché certifica quali sono gli enti autorizzati a operare legittimamente nel mercato.

E’ la nota ministeriale del 23 aprile 2012 che stabilisce la modalità di iscrizione all’Albo: i soggetti sono tenuti a presentare la richiesta esclusivamente attraverso il portale ANPAL, alla quale si può accedere con le credenziali rilasciate.

Le società per essere iscritte all'Albo devono possedere i requisiti giuridici e finanziari prescritti dall’art. 5 del D.Lgs. 276/2003, nonché dal DM 23/12/2003 e dal DM 05/05/2004.

Tali requisiti non sono richiesti per i soggetti individuati dall’art. 6 del D. Lgs 276/2003.

L'ANPAL rilascia ai soggetti che presentano richiesta, nel termine di sessanta giorni, un’autorizzazione provvisoria della durata di due anni decorrenti dal rilascio del provvedimento.
Decorsi due anni, su richiesta dell’Agenzia autorizzata provvisoriamente, l'ANPAL rilascia l'autorizzazione a tempo indeterminato, entro i novanta giorni successivi, dopo aver verificato il corretto andamento dell'attività svolta (art. 4 D. Lgs. 276/03).

In attesa del rilascio dell'autorizzazione a tempo indeterminato, la Circolare n. 20/2006 prevede la proroga dell’autorizzazione provvisoria.

Decorsi inutilmente i termini per il rilascio dell’autorizzazione provvisoria e/o a tempo indeterminato, le domande si considerano accettate (c.d. silenzio-assenso).

Per le Agenzie di somministrazione e intermediazione, una volta concessa l'autorizzazione a tempo indeterminato, ogni due anni è svolta anche la verifica della prevalenza dell’oggetto sociale, anche se non esclusivo, sulla base dei dati di contabilità analitica che devono essere desumibili da ogni unità operativa, ovvero l'attività oggetto dell’autorizzazione deve riguardare almeno il 50,1 per cento delle attività dell'Agenzia svolte nell'arco dei ventiquattro mesi (Circolare Ministeriale n. 20/2007).

Per ulteriori informazioni o per questioni tecniche scrivi a supportotecnico@anpal.gov.it; per quesiti di natura giuridica alboinformaticoagenzie@anpal.gov.it.

In particolare per le Dimissioni telematiche, i soggetti abilitati accedono alla procedura attraverso un apposito accreditamento, in qualità di Operatori. Si tratta di patronati, organizzazioni sindacali, commissioni di certificazione ed enti bilaterali, consulenti del lavoro e le sedi territoriali dell'INL, i quali potranno rivolgersi allo specifico servizio di assistenza: dimissionivolontarie@lavoro.gov.it.

Dovrai caricare on line tutta la documentazione richiesta e terminata la procedura, il sistema genererà la richiesta in formato pdf, contenente tutti i dati inseriti.

Dovrai quindi procedere a stamparlo, farlo sottoscrivere dal legale rappresentante e inviarlo mediante lettera raccomandata - con marca da bollo da 16,00 euro (2 marche se autorizzazione provvisoria, 1 marca se autorizzazione a tempo indeterminato), allegando la fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità. Il modulo dovrà essere spedito all'ANPAL, via Fornovo 8, 00192, Roma.

L'ANPAL verificherà nel termine dei 60 giorni che l’agenzia richiedente sia in possesso dei requisiti necessari per legge all’iscrizione all’Albo e potrà chiedere di integrare la documentazione presentata, se incompleta.

Se la tua domanda sarà accettata, riceverai un provvedimento di autorizzazione provvisoria e verrai contestualmente iscritto alla sezione dell’Albo per cui hai fatto richiesta.

Il portale ANPAL ti invierà via e-mail una conferma dell’avvenuta iscrizione.

Due anni dopo aver ricevuto l'autorizzazione provvisoria, potrai richiedere l'autorizzazione a tempo indeterminato. In questo caso l'ANPAL avrà 90 giorni di tempo per l’istruttoria.

Qualora non ricevessi risposta nei tempi previsti, ti verrà recapitato il provvedimento di silenzio-assenso (sia per l’autorizzazione provvisoria sia per quella a tempo indeterminato), passibile di eventuali sospensioni o revoche.

Tra questi soggetti rientrano: Istituti di scuola secondaria di secondo grado, le Università pubbliche e private e i Consorzi universitari (a condizione che rendano pubblici e gratuitamente accessibili sui relativi siti istituzionali i cv dei propri studenti), i Comuni, singoli o associati, le Camere di commercio, le Associazioni dei datori di lavoro e dei prestatori di lavoro più rappresentative sul piano nazionale, i Patronati, gli Enti bilaterali, i gestori di siti Internet e le associazioni senza fini di lucro dedicate alla tutela del lavoro e della disabilità, alle attività imprenditoriali e ai percorsi formativi.

Dopo aver ricevuto le credenziali di accesso, per iscriverti alla sub-sezione 3.1 dell’Albo, istituita con il decreto 20 settembre 2011, dovrai compilare online il modello di “comunicazione preventiva di svolgimento dell’attività di intermediazione”.

Riempire i campi del suddetto modello permette di ottenere una comunicazione precompilata in formato pdf (con i dati inseriti in fase di registrazione) che dovrà essere stampata, sottoscritta dal legale rappresentante e inviata mediante lettera raccomandata - con marca da bollo da 16,00 euro, allegando la fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità.

La comunicazione deve essere spedita a: ANPAL, via Fornovo 8, 00192, Roma.

Non sono più tenuti ad allegare la marca da bollo i seguenti soggetti:

- Istituti scolastici (scuola secondaria di secondo grado)

- Università pubbliche

- Comuni singoli o associati

- Comunità Montane

- Associazioni senza fini di lucro

Dopo aver ricevuto il modello di comunicazione preventiva, l'ANPAL procederà all’iscrizione all’Albo.

Il portale ANPAL ti invierà via e-mail una conferma dell’avvenuta iscrizione.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: