provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Diventare product manager

La funzione principale del product manager è quella di definire gli obiettivi commerciali di un’azienda (vendite, fatturato, quote di mercato, profitti) e le strategie di marketing. Si occupa del prezzo del prodotto, della confezione, dell’elaborazione della pubblicità, della pianificazione della stessa sui mezzi di comunicazione e della promozione delle vendite.
Le sue decisioni riguardano sia i prodotti già esistenti, sia quelli nuovi, sui quali vengono fatti dei test, operate le scelte relative al nome e formulato un piano di marketing.
Il product manager in sostanza è "l’imprenditore del prodotto".

Percorso formativo

Il livello formativo richiesto per svolgere la professione di product manager è generalmente di tipo universitario, principalmente attraverso i corsi di laurea della facoltà di Economia.
Un valida alternativa è costituita dalle facoltà di Ingegneria gestionale, meccanica o energetica. Per un quadro completo dell'offerta formativa universitaria in Italia è possibile consultare il database del Miur.

Corsi di marketing, inoltre, sono organizzati dalle varie Regioni (corsi di formazione professionale regionale) o da istituti privati.

Gli stage in azienda, infine, sono un valido punto di partenza per accedere a questo percorso professionale.

Nel campo del marketing, esistono diverse figure professionali simili a quella del product manager per competenze, percorsi formativi e attività. Ecco le principali:

Il brand manager

Il brand manager, come il product manager, è presente in aziende che, per dimensioni, presenza sul mercato e tipo di prodotti, attribuiscono particolare importanza alle strategie di immagine e comunicazione.

Il brand manager deve definire l'identità di specifici prodotti ed è responsabile di programmi nell'ambito della comunicazione e del marketing, a partire dalla declinazione dei valori di marca (analisi e definizione del brand, strategie di marca, concept di comunicazione) fino all'identificazione dei criteri di utilizzo dei diversi canali di comunicazione. Cura e gestisce, inoltre, le relazioni con le agenzie di pubblicità, promozione e relazioni pubbliche.

E’ proprio il brand manager a coordinare, generalmente, il team multidisciplinare che comprende esperti di marketing, creativi e componenti che possono provenire da diverse funzioni (Ricerche di mercato, Ricerca & sviluppo, Produzione, Acquisti, Packaging, Finanza, Logistica e Sales).

A questa figura è richiesta la laurea in discipline economiche, preferibilmente con indirizzo marketing. La formazione avviene, però, soprattutto all'interno dell'azienda, attraverso l'inserimento nella posizione di assistant brand manager. Molte aziende richiedono, inoltre, una buona conoscenza di lingue straniere, in particolare l'inglese.

Marketing manager

Il marketing manager è il responsabile delle attività di marketing di un’azienda; si occupa della pianificazione e della realizzazione delle politiche di prodotto, prezzo, promozione e distribuzione.

Per diventare marketing manager, in genere, è necessario il conseguimento di una laurea triennale a indirizzo economico con successiva specializzazione in marketing.
 

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: