provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Ottenere una certificazione ambientale

Per ottenere la certificazione ambientale l'azienda deve sviluppare un sistema di gestione che abbia come pre-requisito il rispetto delle leggi in materia.

Deve quindi assumersi l’onere di ridurre l'inquinamento nel tempo, attraverso il controllo dei fattori di impatto ambientale causati dalle proprie attività. Per ottenere la certificazione ambientale si devono percorrere più fasi:
- Analisi ambientale iniziale: serve a fornire un quadro generale del sito ambientale, dell’impatto provocato dall’attività dell’azienda e dei provvedimenti attuati nel rispetto delle leggi e delle normative ambientali. I risultati dell’analisi ambientale sono sintetizzati nel documento di Analisi Ambientale Iniziale.

- Impegno e politica ambientale sostenuta dalla direzione e applicata a tutta l’azienda.

- Pianificazione e attuazione di adeguati obiettivi e traguardi ambientali a partire dall’individuazione della normativa ambientale e degli aspetti peculiari dell’azienda al fine di riuscire a realizzare in modo controllato le proprie attività, secondo quanto pianificato nel sistema di gestione ambientale.

- Misurazione e valutazione dei parametri del Sistema di Gestione Ambientale che possono produrre impatti ambientali significativi in modo da attuare specifiche azioni correttive e preventive.

- Riesame e Miglioramento nell’ottica di rendere sempre più efficiente ed efficace il sistema di Gestione Ambientale.

L'azienda si sottopone in maniera del tutto volontaria alla valutazione dell’Ente preposto all’attribuzione della certificazione ambientale. Ecco una panoramica delle principali certificazioni ambientali e degli enti preposti ad attribuirle.

Iso14000

La sigla ISO 14000 identifica una serie di standard internazionali relativi alla gestione ambientale delle organizzazioni.

La sigla «ISO 14001» identifica uno degli standard, che fissa i requisiti di un «sistema di gestione ambientale» di una qualsiasi impresa. È importante sapere che la certificazione ISO 14001 non attesta una particolare prestazione ambientale ma dimostra che l'azienda certificata ha un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività, e ne ricerca sistematicamente il miglioramento in modo coerente, efficace e sostenibile. Alla serie ISO 14000 altri tipi di norme, standard e rapporti tecnici come:
- ISO 1401x
, riguardanti gli audit ambientali (compresa la norma ISO 19011 sugli audit di sistema di gestione qualità e ambiente);
- ISO 1402x
, riguardanti le etichettature ambientali di prodotto;
- ISO 1403x
, riguardanti le prestazioni ambientali;
- ISO 1404x
, riguardanti la valutazione del ciclo di vita del prodotto;
- ISO 1405x
, riguardanti i termini, definizioni e vocaboli relativi alla gestione ambientale;
- ISO 1406x
, riguardanti diversi tipi di argomenti ambientali.

La tenuta e la pubblicazione dell'elenco Nazionale dei Verificatori Ambientali accreditati è assicurata dall'Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale.

Ecolabel

L'Ecolabel (Regolamento CE n. 66/2010) è il marchio europeo di qualità ecologica che premia i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale. Questi prodotti possono così diversificarsi dai concorrenti presenti sul mercato, mantenendo elevati standard di prestazione, infatti, l'etichetta attesta che il prodotto o il servizio ha un impatto ambientale ridotto nel suo intero ciclo di vita.

Il sistema Emas

Eco-Management and Audit Scheme (Emas) è uno strumento creato dall’Unione Europea al quale possono aderire volontariamente le organizzazioni (aziende, enti pubblici, ecc.) per valutare e migliorare le prestazioni ambientali e fornire al pubblico informazioni sulla propria gestione ambientale. L'obiettivo di Emas consiste nel promuovere miglioramenti continui delle prestazioni delle aziende anche mediante:
- l'introduzione e l'attuazione di un sistema di gestione ambientale;
- l'informazione sulle prestazioni ambientali e un dialogo aperto con il pubblico anche attraverso la pubblicazione di una dichiarazione ambientale.

Il sistema di gestione ambientale richiesto dallo standard Emas è basato sulla norma ISO 14001:2004, di cui sono richiamati tutti i requisiti. Il dialogo aperto con il pubblico viene garantito grazie alla pubblicazione, aggiornata, da parte delle organizzazioni e delle imprese di una Dichiarazione Ambientale, in cui sono riportati le informazioni e i dati salienti.

Per ottenere il riconoscimento Emas le organizzazioni devono sottoporsi ad una valutazione di conformità da parte di un Verificatore Accreditato. Devono anche far validare la Dichiarazione Ambientale ed i relativi aggiornamenti (solitamente annuali).

La procedura di registrazione prevede che la Dichiarazione venga esaminata anche dall'organo competente nazionale per l'Emas, il Comitato nazionale per l'Ecolabel e l'Ecoaudit detto "Comitato Emas", oltre ad un controllo, richiesto dal medesimo organo competente, da parte delle autorità ambientali locali, le Arpa, per un nulla osta di tipo legislativo.

L'organizzazione che ottiene la registrazione Emas riceve un riconoscimento pubblico che ne conferma la qualità ambientale e garantisce l’attendibilità delle informazioni relative alla sua performance ambientale. Le organizzazioni che hanno ottenuto la registrazione sono inserite in un apposito elenco nazionale visibile sul sito Ispra.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: