provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

A Catanzaro una multipiattaforma per la formazione dei più giovani

Sostenere i giovani della fascia 15-21 anni nella fase di orientamento formativo e lavorativo; partecipare a progetti a distanza in modalità sincrona o asincrona. È questo il cuore di una nuova iniziativa nata in Calabria, una multipiattaforma di e-learning ideata nell'ambito del progetto “Giovani, uno sguardo al passato ed uno al futuro”, con ente capofila la Provincia di Catanzaro finanziato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri, dipartimento per le Politiche giovanili e Servizio civile universale, nell’ambito del programma “AzioneProvincEgiovani” promossa dall’Unione Province d’Italia. Tra i  partner di progetto figurano la Cooperativa Araba Fenice, l'associazione “Terra di Mezzo”, l'associazione CAM GAIA ed il Comune di Vallefiorita in qualità di partner associato.

All’interno della nuova web app, raggiungibile a questo indirizzo e così denominata per la sua molteplice funzionalità su diversi dispositivi, saranno inoltre integrati i collegamenti a tutte le pagine social del progetto per consentire ai ragazzi di interloquire con le istituzioni attraverso un canale diretto. La piattaforma, a fine progetto, rimarrà a disposizione dei ragazzi grazie alla gestione diretta da parte della Provincia di Catanzaro. In particolare, le attività rivolte ai ragazzi mirano a far conoscere le tante opportunità che a livello europeo vengono offerte per quanto riguarda il lavoro, il volontariato, lo scambio di esperienze. Lo scopo del progetto è dunque quello di offrire ai ragazzi del territorio informazioni utili e conoscenze necessarie per sapersi orientare in un mondo sempre più complesso e articolato.

Durante le attività formative, gli studenti saranno coinvolti attivamente nello sviluppo e nella gestine di tutte le attività, con focus sulle diverse funzionalità aggiuntive e add-ons necessarie per l’acquisizione e la promozione della sezione dedicata alla formazione e orientamento. Le modalità di intervento, in particolare, riguarderanno i seguenti ambiti:

- Gestione dei contenuti della sezione dedicata alla formazione a distanza (creazione di nuovi corsi, caricamento delle lezioni, creazione di quiz e questionari interattivi)

- Social Media Marketing (storytelling e promozione dei contenuti attraverso i media: LinkedIn, Facebook, Instagram, Twitter e YouTube)

- Direct Email Marketing (integrazione di un software per l’acquisizione di email e invio di newsletter promozionali)

- Search Engine Optimization (Analisi e ricerca delle parole chiave da posizionare nei motori di ricerca sfruttando la scrittura creativa contenuta nella sezione Blog)

- Creazione di un portfolio digitale (singola pagina web realizzata attraverso degli strumenti online).

All’interno della programmazione delle attività formative, inoltre, è previsto un corso di stampa 3D riguardante le tecnologie di manifattura additiva e industria 4.0, gli ambiti di applicazione e futuri sviluppi, i software di modellazione 3D e i software di slicing. I ragazzi saranno quindi coinvolti attivamente nella modellazione tridimensionale di un oggetto che sarà poi stampato attraverso le stampanti 3D di cui si è dotati. Anche in questo caso, tutto il materiale formativo prodotto sarà caricato dagli stessi studenti all’interno della sezione dedicata alla formazione a distanza in modalità asincrona. Per rimanere aggiornati sulle date e ricevere le modalità di frequenza e i calendari degli appuntamenti basterà compilare il form online. Il progetto di Catanzaro non è il primo in Italia: è il caso di “Study in action”, piattaforma di e-learning presentata da Confindustria Emilia con la collaborazione del Comune di Bologna. In questo caso è l'associazione a mettere a disposizione delle proprie aziende – gratuitamente – uno spazio di condivisione di contenuti formativi e percorsi di re-training delle figure professionali.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: