provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

"Cia per il suolo": la piattaforma digitale per gli agricoltori innovativi

Per gli agricoltori italiani interessati a diventare i professionisti di settore del futuro, cogliendo – è il caso di dirlo – le opportunità offerte dalla tecnologia e dall’innovazione è online lo spazio virtuale gratuito “Cia per il suolo”, ideato recentemente da Cia Agricoltori Italiani, una delle più grandi organizzazioni agricole in Europa e in Italia che rappresenta circa 900mila associati, di cui 300mila tra tecnici e imprenditori agricoltori.

“Cia per il suolo” è stato realizzato nell'ambito di Soil4life, progetto biennale 2020-21, finanziato dall’Unione Europea e coordinato in Italia da Legambiente. Con il claim “L’essenziale è invisibile agli occhi”, Soli4life si pone l’ambizioso obiettivo di sensibilizzare gli agricoltori europei in tema di degrado del suolo e produzioni sostenibili.

Grazie a questo nuovo spazio virtuale Cia, gli agricoltori avranno la possibilità di seguire 14 video-lezioni e toccare con mano le “Linee guida volontarie per la gestione sostenibile del suolo” della Fao per adottarle concretamente, integrando le informazioni acquisite relative alle diverse tecniche agronomiche sostenibili, nella gestione quotidiana dei propri terreni agricoli.

Le informazioni e i consigli utili presenti sulla piattaforma sono accomunate da un chiaro filo conduttore: come fare agricoltura innovativa “strizzando l’occhio” alla sostenibilità. Per questo, fra i vari argomenti trattati sulla piattaforma ci sono ad esempio:

- La gestione dell'irrigazione del suolo

- Le fonti di inquinamento

- La riduzione dell'uso di pesticidi.

Per raggiungere l’obiettivo, sul portale online, che è costantemente aggiornato, è presente un percorso di formazione completo, che si articola in video schede e documentazione varia allegata, suddivise per tematiche e composte da suggerimenti pratici, riferimenti normativi riguardanti appunto le Linee Guida Fao e le politiche e opportunità offerte dalla politica agricola comune dell’Europa in ambito sostenibilità.

L'emergenza sanitaria mondiale caratterizzata dalla presenza del Covid-19 ha fatto mutare il percorso di formazione previsto dal progetto per gli agricoltori, in una formazione a distanza, che si può svolgere attraverso il web. Cogliendo questa “occasione digitale” si è quindi deciso di estendere le lezioni di sostenibilità anche a chi non fa parte specificatamente di una azienda agro-zootecnica, al fine di raggiungere un pubblico più ampio da sensibilizzare.

Dopo aver concluso il percorso formativo e aver compilato il test di valutazione è possibile anche (ma solo per gli agricoltori di professione) richiedere il certificato di frequenza e adesione, che attesta l'impegno promosso da Cia con Soil4life, ovvero la formalizzazione dell'adozione dei principi, delle soluzioni e delle tecniche agronomiche sostenibili previste dalla Fao e diventare così un vero e proprio “Coltivatore e custode della Terra”.

Peraltro, il portale è aperto anche a tutti gli appassionati che desiderano che approfondire i temi del consumo, del degrado e dell’erosione del suolo.

La tutela del suolo è infatti un elemento fondamentale per il futuro del pianeta: basti pensare che il terreno globale custodisce un quarto della biodiversità di tutto mondo; ma purtroppo questa fonte di vita ogni giorno soffre ed è falcidiata dai colpi sferrati dalla desertificazione, dagli incendi, dai metodi di coltivazione eccessivamente intensivi e dall’inquinamento. Per chi vorrà rimanere aggiornato su questi e altri temi, si ricorda che “Cia per il suolo” mette a disposizione anche l’accesso gratuito a una newsletter mensile, che è stata già ricevuta da migliaia di cittadini.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: