provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Digitalizzazione e supporto alle aziende: il caso di Simtech

Realizzare progetti digitali su misura per clienti diversi tra loro, garantendo risultati concreti e in un certo senso misurabili, in un'ottica di obiettivi concreti. Da nativi digitali, il team di Simtech, startup originaria e attiva ad Aiello del Friuli, in provincia di Udine, ha messo al centro della propria missione imprenditoriale il digitale e l'innovazione, riuscendo a ottenere un riconoscimento prestigioso come quello garantito dal Percorso Startup di Connext per l'edizione 2021, insieme ad alte diciannove giovani startup. L'orizzonte dell’impresa, nata nel 2018, è quello di fornire strumenti, know-how e supporto alle aziende che vogliono implementare e ottimizzare processi di digitalizzazione.

Il tutto grazie a una squadra di professionisti composta da figure diverse, in grado di seguire aspetti vari all'interno di un progetto. Un team formato dunque da sviluppatori, designer di talento e da manager esperti, per raggiungere gli obiettivi prefissati. In particolare, il Percorso Startup organizzato da Confindustria con il supporto di RetImpresa e LUISS, aveva l’obiettivo di selezionare 20 startup capaci di presentare progetti innovativi e scalabili in settori strategici. In questo senso la scelta delle vincitrici è stata affidata a LVenture Group, tramite il suo acceleratore di startup Luiss EnLabs, e a Digital Magics, incubatore certificato di startup innovative. La partecipazione al bando era legata a una call a scelta tra “Le Città del futuro”, “Pianeta sostenibile”, “Persone, Scienze della vita, Progresso” e "Fabbrica Intelligente”: Simtech si è aggiudicata un posto proprio con un’idea relativa alla fabbrica smart.  “Siamo molto soddisfatti dal risultato raggiunto e non vediamo l’ora di sfruttare le possibilità di crescita che un evento così importante può generare, mettendoci in connessione con altre realtà a livello internazionale. Nel marzo del 2019 vesta era solo un progetto teorico, che è diventato realtà”, ha commentato Sandro Devescovi, presidente e managing director di Simtech. Oltre alla possibilità di presentare i propri pitch, le aziende vincitrici si sono guadagnate anche l’iscrizione al marketplace della piattaforma Connext fino a dicembre 2021, uno stand in formato standard personalizzato nell’Expo 3D di Connext e la possibilità di visitarlo, di organizzare incontri business-to-business, di partecipare ai laboratori digitali e di effettuare speedpitch durante l’evento di chiusura.

I progetti della startup friulana, tuttavia, riguardano anche altri ambiti operativi. Come nel caso, ad esempio, di Simtech academy, il programma che intende offrire ai giovani possibilità di stage e opportunità lavorative per acquisire esperienza in azienda. In particolare, si tratta di percorsi formativi pensati per ragazzi e ragazze interessati ad ampliare le proprie conoscenze in materia di modellazione e rendering 3D, software development e programmazione. Il progetto prevede che gli stagisti nell’ambito della programmazione potranno imparare a padroneggiare lo sviluppo di programmi tramite sviluppo di codice in linguaggio Javascript, PHP e Nativescript, oltre allo sviluppo di siti web tramite la scrittura in HTML, SCSS e CSS. Saranno introdotti in un team di sviluppo, imparando l’attività di programmazione Agile tramite programmi dedicati al versionamento (Git–Bitbucket).

Nell’area pensata per i grafici, invece, impareranno l’utilizzo di software di modellazione 3D come Blender e lo sviluppo di materiali digitali con Substance Designer, oltre che la suite grafica Adobe (Photoshop, Illustrator e InDesign). Inoltre, avranno la possibilità di utilizzare due strumenti ideati da Simtech: Vesta 3D Manager, l’innovativo configuratore 3d, e Odyno A33i, lo scanner modulare ad alta definizione per materiali e texture. Successivamente, sempre nell’ambito dell’Academy, i tirocinanti potranno approfondire non solo le proprie competenze tecniche con un percorso hands-on mirato all’esperienza pratica, ma anche sviluppare competenze trasversali che permettono di affrontare in modo costruttivo la complessità delle situazioni di un contesto aziendale. Tutti progetti che delineano una realtà di indubbio interesse nel contesto vivace delle startup digitali in Italia.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: