provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Fluentify, la piattaforma digitale che offre formazione linguistica per le imprese

La conoscenza della lingua straniera è una skill sempre più richiesta in ambito lavorativo e non solo per manager e professionisti. In tal senso aumentano infatti le aziende che necessitano di formazione linguistica per le proprie risorse umane e Fluentify è la realtà che fa al caso loro. “Siamo una giovane società – racconta Carlo Maria Leardini, direttore commerciale -, punto di riferimento nel settore linguistico per le aziende; con sedi a Torino, Milano e Londra. Con oltre 180 tutor madrelingua certificati presenti in tutto il mondo offriamo i nostri servizi a più di 200 realtà imprenditoriali, che nel tempo hanno voluto provare un approccio innovativo per migliorare l’inglese professionale dei propri dipendenti. Fluentify - continua - è nata a Londra perché uno dei suoi fondatori italiani (Claudio Bosco, Matteo Avalle e Giacomo Moiso, ndr), si trovava all’estero quando gli è venuta l'idea; ma dopo appena un anno, tutto è tornato in Italia, con la felice assunzione di circa 15 persone. È stata assolutamente una scommessa vinta per noi”.

Il mercato dell'e-learning e della formazione online ha registrato nell’ultimo anno una crescita senza precedenti. Sono nate tantissime realtà che hanno portato a una moltiplicazione delle soluzioni per la formazione aziendale. Tutto ciò complica ulteriormente le scelte di chi deve affidarsi a un fornitore esterno per la gestione e organizzazione della formazione aziendale: attraverso i piani formativi personalizzati di Fluentify, le aziende possono scegliere la soluzione più adatta a ogni esigenza di formazione linguistica: “Ci sono lezioni one to one in videoconferenza – spiega Leardini -, con tutor disponibili 24 ore su 24, che possono essere seguite da qualsiasi dispositivo tecnologico; oppure corsi e-learning pensati per mantenere alto il livello di engagement dei dipendenti attraverso l'utilizzo di tecniche tipiche dell'intrattenimento come lo storytelling o l'utilizzo di droni e ancora – prosegue - esistono soluzioni blended learning, ossia modalità di insegnamento che prevedono l'affiancamento di un corso e-learning alle lezioni online focalizzate sulla conversazione e hanno l'obiettivo di formare il lavoratore a 360 gradi”.

Con Fluentify si può allenare il proprio inglese in base a diversi accenti, dal british, all’americano, all’australiano, oltre a imparare il francese, il tedesco, lo spagnolo e l’italiano per stranieri. “Il nostro è un servizio molto flessibile e versatile – dichiara Leardini – e per questo le aziende con cui collaboriamo vanno dalle Pmi più piccole, fino alle grandi corporations di qualsiasi settore aziendale: dal consulting, al farmaceutico, all’industria. In un mondo interconnesso e sempre più globalizzato, tutti hanno bisogno di migliorare le proprie conoscenze in merito alle lingue straniere, soprattutto per quanto riguarda l’inglese”.

La maggior parte delle lezioni proposte da Fluentify si svolgono online, a qualsiasi ora, in base alle proprie disponibilità e la pandemia da Coronavirus ha incrementato la partecipazione ai percorsi di apprendimento telematici di oltre il 200%. “Fortunatamente – afferma il direttore commerciale - la diffidenza che in passato si aveva nei confronti della formazione online é stata in gran parte sdoganata: le persone hanno capito che la tecnologia è un fattore abilitante, che rende maggiormente efficace la formazione stessa. I nostri servizi si differenziano dai competitors internazionali perché come gran parte del Made In Italy sono caratterizzati dalla peculiarità della tipica boutique italiana, ovvero costruiamo piani formativi ad hoc per ogni cliente, cuciti su misura, in base alle loro esigenze specifiche”.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: