provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Le nuove professioni tra turismo e IT

“Sono gli italiani i viaggiatori più digitali d’Europa”, si evince dall’ultima ricerca Travelport, dedicata ai viaggiatori e realizzata su un campione di ben 11mila viaggiatori provenienti da 19 Paesi, di cui 500 in Italia.

Il turista ha però delle aspettative, vuole essere corteggiato e guidato in tutte le fasi del tour: pianificazione, viaggio e destinazione.

Il mercato del turismo è in continuo fermento proprio perché, data la domanda, l’offerta turistica è più ricercata e dettagliata. Si attiva dunque una nuova concezione del viaggio che mira a soddisfare le necessità dei viaggiatori, delle regioni ospitanti e di un futuro sempre più bisognoso di innovazione.

Oltre ai mestieri “classici” e riconosciuti del settore turistico come la guida, l’animatore turistico o l’agente di viaggio, e alla trasformazione di ruoli come ad esempio il Travel Organizer, i cambiamenti avvenuti nel turismo con le nuove tecnologie hanno portato alla nascita di nuove figure, è il caso del Destination manager o del Travel designer.

Tra tendenze e mutamenti, il turismo ha davanti a sé un futuro ricco di nuove prospettive occupazionali, e fare della passione per i viaggi la propria professione in Italia sembra essere sempre più comune. La crescita di questo settore è stata sottolineata anche dal Bollettino annuale del Sistema informativo Excelsior in cui il turismo si posiziona in pole position (+ 15 %).

Un settore così promettente ha bisogno di figure altamente specializzate con una preparazione e una formazione adeguate, e soprattutto, in grado di cooperare per il raggiungimento dell’obiettivo finale: la platea di turisti.

La conoscenza del web e dei suoi meccanismi, oltre che le lingue, tradizioni e culture dei mercati emergenti, avere confidenza con le nuove tecnologie, sia con la progettazione tecnica, strutturale e grafica di un sito web, ma soprattutto con i motori di ricerca, con la gestione dei Social Network, con il monitoraggio delle web reputation aziendale e con il revenue management, sono le competenze maggiormente richieste nel settore turistico.

Regioni, Centri per l’impiego ed Enti offrono un ventaglio ampio fatto di corsi, attività formative e giornate di orientamento, destinati agli aspiranti professionisti della travel industry.

Molte professioni turistiche si stanno evolvendo, altre emergendo e molte sono in consolidamento.

Di seguito un “viaggio” su alcune delle figure del turismo

 

Le vecchie professioni, così come le vecchie strutture (catene alberghiere, compagnie aeree e navali, gruppi specializzati nei villaggi turistici), non escono di scena, anzi, si evolvono verso un ruolo sempre più smart e digital. L’innovazione tecnologica ha contaminato questo mondo portando sempre più ad una diversificazione delle professioni, e non parliamo solo di Hotel Tester o Mystery Client, addetti in incognito, a bordo piscina e con un cocktail in mano, pagati per testare tutti i servizi degli alberghi.

Dagli intermediari turistici online alle community di viaggio e ai siti che ogni struttura turistica oggi deve avere, molteplici sono le posizioni attive legate a questo mondo: Guest relation, Addetto Booking, Front Office Manager, Meeting Planner/Congress Manager, SEO - Search engine optimizer,  All-line advertiser, Community manager, Content curator, E-Reputation Manager. Ma queste sono solo alcune delle figure che sono andate ad arricchire il repertorio delle professioni del turismo e che permettono di migliorare la qualità del lavoro e dei servizi nel settore di riferimento.

Ma avete sentito parlare di…..

Il Travel Organizer fa parte di quella categoria “in trasformazione”, è infatti il nuovo Agente di viaggi che vende viaggi e vacanze supportato dalle nuove tecnologie.  Rispetto alla figura classica ha un taglio più consulenziale e meno legato all'agenzia fisica. È quindi un consulente professionista e specializzato, esperto nella proposta di vacanze su misura. L'elemento vincente sta nell'offerta di una consulenza qualificata, in grado di offrire viaggi innovativi e su misura, differenti da quelli proposti nei cataloghi dei tour operator, e grazie a tecniche di vendita esperienziale e comunicazione efficace. È in grado di operare all’interno di agenzie di viaggio a contatto con il pubblico o attraverso le Olta (online travel agency). Il rilascio della certificazione internazionale GDS Galileo e l’esperienza diretta di stage completano il profilo professionale per un immediato  inserimento lavorativo.

Il Travel Designer (o Programmatore turistico)  è una delle professioni più innovative e creative del settore turistico. Il Travel Designer organizza viaggi su misura al fine di garantire la compatibilità tra le aspettative del turista, del territorio e della comunità locale. Questa figura cura l’intero ciclo dell’esperienza del viaggio focalizzando nella sua proposta gli aspetti che rendono memorabile un viaggio. Oltre alla fase della programmazione curerà la promozione e la distribuzione del pacchetto turistico.

Guest experience manager. Questa figura è adatta a creare l’empatia tra l’ospite e l’hotel, integrando i servizi offerti dalla struttura con le aspettative del cliente. L’ospite va coinvolto in una guest experience unica e da ricordare e per fare questo è necessario colpire tutti i sensi impostando delle azioni adatte. Ogni albergatore deve comprendere che non è più sufficiente mettere a disposizione bei prodotti e offrire buoni servizi: il suo compito oggi è aiutare i propri clienti a migliorare la loro vita.

L’Interprete ambientale è una guida turistica che si prende cura dei suoi viaggiatori, ma lo fa con una tecnica più educativa e persuasiva per favorire una maggiore comprensione del territorio e della cultura da parte dei viaggiatori. In grado di raccontare insieme ambiente e cibo, beni culturali ed ambientali, organizza nella destinazione turistica attività per coinvolgere ed appassionare i turisti.

In questi ultimi anni sono entrate sempre più nel vocabolario del turismo e del Wellness parole come Spa Manager e Spa terapist.

Uno Spa Manager è un esperto in gestione di centri benessere o resort. Presente sin dalle prime fasi della realizzazione del centro benessere lavorando gomito a gomito con i progettisti, ha un duplice ruolo: dirigenziale e operativo. Per occupare la posizione di Spa Manager è necessario possedere diverse competenze trasversali: da quelle di gestione del personale, gestione dei fondi disponibili e di marketing a quelle tipiche del settore benessere. Sono diverse le realtà aziendali all’interno del mondo Spa che possono accogliere questi professionisti.

Centri Benessere e  Spa in città, in hotel e sulla nave da crociera, si sono attrezzati nei settori della ricezione turistica con la figura dello Spa terapist. In possesso di qualifiche ed esperienza in Beauty Center e Resorts e in grado di parlare le lingue, si occuperà di accogliere i clienti e gestire il planning degli appuntamenti, oltre a effettuare massaggi e trattamenti estetici.

Nei settori dell’accoglienza portuale e dei servizi di assistenza alla navigazione esiste la figura  Hostess e steward del diporto. La figura della hostess/steward si rapporta con il comandante, il personale dell’equipaggio ed i turisti naviganti e opera prevalentemente a bordo. Le sue competenze potranno inoltre essere valorizzate a terra nell’interazione con turisti marittimi finalizzata a fornire loro informazioni e assistenza per la fruizione di un’offerta più ampia di servizi turistici sul mare. Si richiede la capacità di vivere e lavorare a stretto contatto e in ambienti costrittivi, con persone provenienti da regioni estremamente diverse e di differente estrazione culturale e la conoscenza imprescindibile delle lingue; deve avere la capacità di lavorare in situazioni di stress legate alle condizioni climatiche, ai frequenti spostamenti, agli orari di lavoro distribuiti su turni stretti ed agli ambienti angusti tipici di situazioni da diporto.

Altre due figure di spicco all’interno di compagnie aeree, tour operator, agenzie di viaggi o alberghi sono:

Il Demand manager: ha come attività principali la comprensione delle esigenze dei processi di business e la definizione dei requisiti e delle soluzioni organizzative, informative e tecnologiche.

Il Banqueting manager: deve saper organizzare banchetti, ricevimenti e party. Quest’ultima figura, inoltre, deve essere capace di gestire gli approvvigionamenti, conoscere i principi di enologia e gastronomia ed avere soluzioni per il servizio opportune alle varie occasioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: