provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Soplaya: i migliori ingredienti per i ristoratori, a portata di click

 
 
 
 
 
 
 
 
Mauro Germani, Gian Carlo Cesarin, Ivan Litsvinenka e Davide Marchesi sono i fondatori di Soplaya, il portale per ristoratori, che da quasi due anni mette in relazione diretta i produttori di materie prime alimentari con gli chef. “Lavorando a stretto contatto con la ristorazione - raccontano i fondatori -, ci siamo resi conto di quanto fosse rimasto indietro il reparto acquisti e approvvigionamento delle attività. In un mondo in cui si acquista qualsiasi cosa con due click sul web, oggi, nel retro dei ristoranti, molti chef aspettano ancora il passaggio del rappresentante per effettuare gli ordini o sono costretti a impiegare fino a due ore al giorno per fare la spesa. Confrontano listini cartacei e si imbattono spesso in costi o condizioni di acquisto proibitive, dovendo magari fare magazzino per poter ottenere prezzi vantaggiosi. Con Soplaya si può acquistare solo ciò di cui si ha realmente bisogno – continuano -, senza sprechi, permettendo così ai nostri clienti di mettersi in relazione con centinaia di produttori e fornitori in un click, senza ordine minimo, ricevendo la merce acquistata ogni mattina, dove si vuole”.

La realtà innovativa dell’enogastronomia opera fin dalle sue origini in Friuli Venezia Giulia e dal 2019 lo farà anche in Veneto, con il lancio ufficiale a Padova. Uno dei cardini del successo di Soplaya è stato sicuramente quello di partire dal km zero”, una moderna tendenza commerciale e culturale, cui le persone sono sempre più sensibili. “Si tratta di un'attenzione maggiore all'impatto ambientale dei piatti sulle nostre tavole - spiegano gli startupper -, così come alla freschezza superiore del cibo, soprattutto di frutta e verdura.  Il km zero a oggi non è sempre una soluzione a tutti i mali, né sempre la scelta migliore in termini di qualità e proprio per questo selezioniamo con cura solo le eccellenze locali e le affianchiamo alle migliori produzioni nazionali. Quel che è certo è che il futuro della filiera agroalimentare è fatto di trasporti con mezzi elettrici, approvvigionamento sempre più localizzato, riduzione di allevamenti e colture intensive e incremento della produzione hyper-local, anche nei ristoranti”.

Fra gli utilizzatori di Soplaya vi sono ristoranti, bar, hotel e catering, ma anche agriturismi e negozi. “La maggior parte dell’attività si sviluppa tramite il passaparola di clienti soddisfatti – afferma Germani -, ma non dimentichiamoci dei social network, dato che una bella fetta dei nostri clienti arriva da lì”. Non sono mancati in questi ultimi mesi i riconoscimenti: i premi Social Roots, Katana For Agritech, Ten-T Days Future Of Mobility Award e il recente premio nazionale Cambiamenti. Inoltre, novità imminente sarà l’apertura di un blog attivo sul portale, dove ci si potrà interfacciare in merito a prodotti innovativi o di nicchia, digitalizzazione delle forniture e innovazione ad ampio spettro nel settore Horeca.

Ma non è sempre oro tutto ciò che luccica e anche per la realizzazione e lo sviluppo di questo progetto innovativo non sono mancate le difficoltà. “È naturale che nella routine quotidiana il passaggio dai fornitori classici a Soplaya non è sempre stato immediato - dichiarano i cofounder -, ma una volta che i nostri clienti provano il servizio, difficilmente tornano sui loro passi, perché il risparmio di tempo e denaro e la qualità delle materie prime sono evidenti”.

Il successo di Soplaya passa anche dai numeri, con 250 clienti stabili in Friuli e 10mila ordini all’anno, con una crescita media del 20% per ogni mese che passa. Il tutto, all’interno di un panorama che offre la possibilità ai ristoratori di poter scegliere fra oltre 3mila prodotti alimentari diversi. “Il nostro obiettivo – concludono i quattro – è ambizioso, ma possibile. Vogliamo diventare una realtà di riferimento per tutto il mondo enogastronomico italiano e per farlo, ci impegneremo al massimo nei prossimi anni. Col duro lavoro, la passione, la determinazione e le competenze del nostro team miglioreremo la vita di migliaia di ristoratori e chef in tutta Europa”.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: