provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

"Creatori del Futuro", il progetto per l'orientamento professionale

Entra in fase operativa il progetto “Creatori del Futuro”, l’iniziativa che aiuta i giovani a orientarsi nel mercato del lavoro. Il progetto - che ha il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale - coinvolge tre Regioni, Lazio, Puglia, Basilicata, e mira a fornire ai giovani talenti attività di orientamento e placement personalizzati.

Capofila del progetto, il consorzio viterbese Sviluppo Telecomunicazioni EDI (STEDI) che opera nell'ambito di orientamento professionale, formazione, consulenza aziendale, avviamento d'impresa/start-up; il consorzio agisce insieme ad altri due enti: Filef Basilicata, la cooperativa sociale che si occupa di informazione e formazione, progettazione e consulenza nell'ambito dell'emigrazione/immigrazione, e Iris, l’Istituto di Ricerca Internazionale per lo Sviluppo di Lecce.

L’obiettivo generale del progetto è di realizzare nelle tre Regioni modelli informativi integrati, capaci di “offrire servizi ai giovani talenti con idee innovative, sviluppate con attività di orientamento e placement personalizzati”.

Verrà quindi offerto un servizio di consulenza specialistica ai ragazzi con i seguenti requisiti:

  • immigrati 18-28 anni residenti e/o presenti nelle tre Regioni;
  • giovani 20-28 anni che hanno frequentato o stanno frequentando attività formative in settori quali il turismo, l'agroalimentare, il tecnologico ed informatico, il sociale ed altri significativi per lo sviluppo delle aree territoriali considerate;
  • giovani 20-28 anni che hanno usufruito del programma "Garanzia Giovani";
  • studenti di scuole superiori 15-19 anni.

Il progetto ha la specifica finalità di realizzare sportelli informativi sulle opportunità occupazionali, sui servizi di orientamento informativo e professionale per individuare idee e nuove opportunità occupazionali per i vari target giovanili; realizzare una rete con le Università, con le scuole e con il mondo dell'associazionismo per promuovere le idee imprenditoriali; fare attività di ricerca nei settori produttivi innovativi in cui vi è una maggiore domanda occupazionale; incoraggiare azioni di placement per i giovani destinatari del progetto.

Le località dell'intervento nel dettaglio sono le seguenti:

  • Lazio (zone di Roma, Viterbo)
  • Basilicata (Avlgllano, Potenza, Rionero in Vulture, San Fele)
  • Puglia (Lecce, Leverano, Veglie, Copertino)

A livello territoriale, i giovani, oltre ad usufruire del servizio di orientamento, avranno l’opportunità di trasformare in realtà un’idea imprenditoriale che dia origine a nuovi prodotti/servizi, startup, brevetti e soluzioni innovative. Possono presentare individualmente o preferibilmente in piccoli gruppi (massimo 3 persone), un’idea originale di business da realizzare nel territorio della Tuscia, della Puglia o della Basilicata.

Queste le fasi del progetto:

  • Fase 1 - info e consulenza: un team di professionisti (coach, psicologi, formatori, consulenti d'azienda, orientatori) è a disposizione per aiutare chi, in possesso dei requisiti, voglia presentare la propria idea per dare tutte le informazioni sull'iniziativa
  • Fase 2 – l’idea d’impresa: entro il 31 marzo 2020, i giovani dovranno presentare per iscritto la loro idea
  • Fase 3 - dall'idea al progetto: entro il 31 maggio 2020 verranno selezionate otto idee progettuali che potranno essere sviluppate in modo dettagliato con l'aiuto dei professionisti
  • Fase 4: fino all'avvio/startup: entro il 31 ottobre 2020 verranno valutate le tre idee migliori per innovazione, più realizzabili e più rispondenti alle esigenze di mercato e alle caratteristiche del territorio. Entro il 31 marzo 2021 sarà scelto un unico progetto tra le tre idee selezionate.

Per tutti i dettagli dell’iniziativa, visita il sito del progetto.

 

 

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: