provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Dieci milioni di euro per l'innovazione sociale

Ricerca, ICT, imprenditoria e terzo settore si incontrano grazie al bando “Innovare in rete”. Promossa da Banca Etica e realizzata in collaborazione con Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Giacomo Brodolini ed Entopan, l’iniziativa mette a disposizione 10 milioni di euro per finanziare progetti tecnologici innovativi in campo sociale e ambientale.

Ma come sta crescendo l’innovazione sociale in Italia? Rispetto a quella tradizionale, l’incubazione sociale pone l’enfasi sulla finalità dei processi attivati anziché sul prodotto. Lo scopo è così la promozione dello sviluppo economico sostenibile e di una società più inclusiva. Nel 2010 gli incubatori sociali nel nostro Paese si contavano sulle dita di una mano, dopo solo sette anni sono diciannove. E le nuove tecnologie sono lo strumento chiave per alimentare questa realtà.

Manifattura digitale, ICT, agrifood, welfare, health, IOT, robotica, meccatronica, smart mobility, smart building, smart energy, smart retail, qualità della vita, energia, open and big data, smart tourism, creatività e cultura. Sono proprio questi gli ambiti che dovranno essere alla base dei progetti presentati per “Innovare in Rete”.

Le migliori proposte riceveranno un sostegno finanziario tra i 100mila e i 700mila euro, da restituire in 10 anni con uno di pre-ammortamento. Il finanziamento erogato da Banca Etica potrà godere della Garanzia del Fondo per le PMI di Medio Credito Centrale.

I vincitori potranno, inoltre, accedere gratuitamente a una serie di servizi consulenziali, come quelli di pre-valutazione erogati da Oltre Open Innovation, quelli di assistenza tecnica e di incubazione, accelerazione, integrazione.

La call è aperta a: 

  • Startup innovative e spin-off universitari;
  • Startup innovative costituende, con priorità per quelle che coinvolgano donne e giovani sotto i 35 anni;
  • Piccole e medie imprese, incluse le cooperative e le imprese sociali, interessate allo sviluppo di processi, prodotti e progetti di innovazione;
  • Associazioni, fondazioni ed altri Enti del terzo settore, impegnate nello sviluppo di processi, prodotti e progetti di innovazione.

Chi volesse maggiori informazioni sul bando può cliccare qui e candidarsi tramite la pagina dedicata inserendo una breve descrizione dell’idea progettuale, il piano economico finanziario di progetto, i CV dei soggetti proponenti.

C’è tempo fino al 30 ottobre 2018 per partecipare!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: