provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Il quadro europeo delle qualificazioni

La Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea del 23 aprile 2008 ha creato l'European Qualification Framework (EQF), con l'obiettivo "di istituire un quadro di riferimento comune che funga da dispositivo di traduzione tra i diversi sistemi delle qualifiche e i rispettivi livelli, sia per l'istruzione generale e superiore sia per l'istruzione e la formazione professionale”.

La Commissione Europea, in collaborazione con Cedefop (Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale) ed Etf (Fondazione europea per la formazione professionale) pubblica una serie di Eqf Notes al fine di supportare il dibattito e le attività volte all’implementazione del Quadro europeo delle qualificazioni per l’apprendimento permanente a livello nazionale ed europeo. All'interno del mercato unico dell'UE, in cui le persone circolano con la stessa libertà con cui si muovono all'interno di un singolo paese, senza essere ostacolati da confini o barriere nazionali, tutte le qualificazioni nazionali e dei settori occupazionali dovrebbero essere riconosciute negli Stati membri, sostenendo conseguentemente la mobilità.

In particolare, la Nota 5 EQF fornisce idee e consigli ai soggetti coinvolti nei processi nazionali di referenziazione su come tale processo può essere organizzato e su come è possibile presentare i risultati in maniera chiara e sostenibile. I destinatari principali sono i responsabili, esperti e operatori in ambito educativo, formativo e lavorativo; membri dei gruppi di coordinamento dei Quadri nazionali o del Quadro Europeo, dei Punti Nazionali di Coordinamento dell’EQF e i consulenti politici nazionali in materia di istruzione, formazione e qualificazione.

L’EQF è un quadro comune europeo di riferimento che collega fra loro i sistemi di qualificazione di paesi diversi. Funge, quindi, da dispositivo di traduzione utile a rendere le qualifiche leggibili e facilmente comprensibili tra paesi e sistemi europei differenti, specialmente da parte delle persone esterne a tali Paesi.

Grazie alla capacità di includere tutti i tipi di livelli delle qualificazioni, senza considerare dove si è svolto l’apprendimento, l’EQF può sostenere politiche nazionali di apprendimento permanente e, in particolare, il riconoscimento dell’apprendimento pregresso.

Sostiene coloro che lavorano al riconoscimento delle qualificazioni nelle istituzioni di istruzione e formazione per capire meglio il livello di competenze di potenziali candidati, in particolare quando i livelli EQF sono indicati in certificazioni, diplomi e documenti Europass. L’EQF è anche uno strumento di comunicazione per le aziende e le società a livello europeo.

I datori di lavoro, quindi, riconoscono il valore della descrizione dei requisiti e dei livelli di abilità dei dipendenti in termini di risultati dell’apprendimento e dei livelli EQF.
L’Advisory Group EQF ha approvato dieci criteri per guidare il processo di referenziazione:
  • Le responsabilità e/o la competenza giuridica di tutti i pertinenti organismi nazionali coinvolti nel processo di referenziazione, ivi compreso il Punto Nazionale di Coordinamento, sono chiaramente definite e rese pubbliche dalle competenti autorità pubbliche.

  • L’esistenza di un legame chiaro e dimostrabile tra i livelli delle qualificazioni, presenti nel quadro nazionale delle qualificazioni o nel sistema nazionale delle qualificazioni, e i descrittori dei livelli EQF.

  • Il quadro nazionale delle qualificazioni o il sistema nazionale con le relative qualificazioni sono basati sul principio e l’obiettivo dei risultati dell’apprendimento e collegati alle disposizioni per la validazione degli apprendimenti non formali ed informali e, dove esistono, ai sistemi dei crediti.

  • Le procedure per l’inclusione delle qualificazioni nel quadro nazionale o per descrivere la posizione delle qualificazioni nel sistema nazionale delle qualificazioni sono trasparenti.

  • Il/I sistema/i nazionale/i di garanzia della qualità per l’istruzione e la formazione fa/fanno riferimento al quadro nazionale delle qualificazioni o al sistema nazionale delle qualificazioni ed è/sono coerente/i con i pertinenti principi e linee guida europei.

  • Il processo di referenziazione includerà gli accordi sottoscritti dai pertinenti organismi di garanzia della qualità.

  • Il processo di referenziazione dovrà coinvolgere esperti internazionali.

  • La/Le autorità competente/i nazionale/i dovrà/dovranno certificare la referenziazione al Quadro Europeo EQF del quadro nazionale o del sistema nazionale. Un rapporto esauriente, che esplicita la referenziazione e le prove che la sostengono, sarà pubblicato dalla/dalle autorità competente/i nazionale/i, ivi compreso il Punto Nazionale di Coordinamento e dovrà riferirsi distintamente a ciascuno dei criteri.

  • La piattaforma ufficiale del Quadro Europeo EQF pubblicherà un elenco pubblico degli stati membri che hanno confermato di aver completato il processo di referenziazione, comprensivo dei collegamenti ai rapporti di referenziazione completati.

  • In seguito al processo di referenziazione e nel rispetto delle scadenze fissate nella Raccomandazione, tutti i nuovi certificati, nonché i documenti Europass rilasciati dalle Autorità competenti contengono un chiaro riferimento, tramite il sistema nazionale delle qualificazioni al livello appropriato del Quadro Europeo EQF.
Il processo di referenziazione all’EQF è una sfida molto importante per stabilire un legame tra i livelli delle qualificazioni collegati alle qualificazioni reali nei Paesi e le qualificazioni “internazionali”.

Per raggiungere tale obiettivo è necessaria una grande coesione e trasparenza. Gli stakeholder e le autorità nazionali si accordano sui collegamenti appropriati tra i livelli delle qualificazioni nazionali e i livelli EQF. La presentazione del rapporto all’Advisory Group dell’EQF, che coordina l’implementazione dell’EQF a livello europeo, mostra in maniera trasparente agli altri Paesi in che modo sono stati referenziati i propri livelli delle qualificazioni all’EQF e in che modo vengono rispettati i criteri e le procedure di referenziazione.

Al momento lo sviluppo di quadri delle qualificazioni coinvolge più di 120 Paesi nel mondo.


Scarica la Nota EQF 5 - La referenziazione dei livelli nazionali delle qualificazioni all’EGF

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: