provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Integrazione e occupabilità: la scommessa europea sulle competenze

Dieci azioni per migliorare le competenze dei  cittadini europei. Così è stata presentata lo scorso anno l’iniziativa New Skills Agenda che pone l’accento ancora una volta sull’importanza della formazione nella valorizzazione del capitale umano.

Le sfide da affrontare con la rivoluzione digitale, la lotta al fenomeno dei giovani NEET, il potenziamento dell’IeFP e il riconoscimento di un quadro europeo delle qualifiche professionali: sono alcuni dei temi presenti nell’Agenda che vuole potenziare l’occupabilità dei lavoratori europei dotandoli delle giuste abilità per adattarsi ai cambiamenti in atto nel mercato del lavoro globale.

Nel lancio di questa iniziativa l’Europa, consapevole dei processi di globalizzazione e dei flussi migratori, non ha considerato solo gli Stati membri. Due terzi degli immigranti provenienti da Paesi terzi sono altamente istruiti ma non riescono a trovare lavoro, oppure, svolgono lavori di bassa o media professionalità. Per questo una delle linee d’azione si rivolge anche ai Paesi extracomunitari con l’adozione di una serie di strumenti per l’individuazione e la valutazione delle competenze dei lavoratori provenienti da qui. Si tratta di un processo win-to-win, come è stato definito dal Commissario per l’Occupazione Marianne Thyssen, perché permette di valorizzare e non sprecare i talenti provenienti dagli Stati terzi facilitando la loro integrazione. Questa iniziativa si inserisce, quindi, in una politica europea più articolata lanciata con il Piano d’Azione del 2016, dove la formazione è complementare all’accesso ai servizi sociali essenziali e alle azioni di inserimento scolastico; un intervento della Commissione che risente dell’analisi del fenomeno a livello globale portata avanti dall’ILO.

In cosa consiste praticamente il toolkit presentato il 20 giugno 2017? È uno strumento integrato con l’Europass e il Quadro europeo delle qualifiche - anche loro rivisti nell'ambito dell'Agenda - per consentire ai datori di lavoro, agli istituti di istruzione e formazione e alle autorità competenti di confrontare le qualifiche nazionali con quelle degli altri Paesi UE ed extra-UE. Non è un modulo per il riconoscimento delle qualifiche ma un sistema di autovalutazione che permette di ricevere alcuni suggerimenti sulle attività da intraprendere per inserirsi nel mercato del lavoro comunitario. Iniziative di questo tipo, legate alla valutazione delle skill dei lavoratori stranieri, sono già state intraprese da Stati Uniti e Canada, paesi storicamente meta di emigrazione.

A chi si rivolge? Il toolkit è pensato per le autorità e gli enti che si occupano dell’integrazione dei rifugiati (comprese le organizzazioni no profit), ma anche per i servizi per l’impiego che potranno così fornire consulenze ad hoc sia sui percorsi professionali che su quelli formativi.

Come funziona? Gli operatori potranno inserire nella piattaforma online – di cui è attualmente disponibile la versione beta – le informazioni personali sul cittadino straniero e le sue aspettative. L’analisi delle competenze inserite porterà a fornire una valutazione globale con i suggerimenti sulle azioni da intraprendere. Stiamo di fronte ad un primo esperimento di questo tipo e la Commissione ha invitato tutti gli operatori a testare la piattaforma per implementarla e tracciare i prossimi passi dell’Agenda.

E gli altri nove punti dell’Agenda? Le attività proseguono su vari fronti con azioni concrete anche nel nostro Paese. È stata recentemente confermato il rifinanziamento di Garanzia Giovani e il sistema duale sta per essere stabilizzato dopo i primi due anni di sperimentazione. L’integrazione tra scuola e lavoro sta entrando sempre più nel DNA del nostro sistema di istruzione anche attraverso i percorsi di alternanza, il rafforzamento degli ITS e gli incentivi all’apprendistato.

 

Per conoscere le prossime novità legate alla New Skills Agenda resta collegato su Cliclavoro!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: