provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

"Lavoro regolare. Un valore per te. Un valore per tutti"

AVVISO 

A causa delle misure di contenimento per l’emergenza Coronavirus, la Settimana d'Azione in programma dal 16 al 20 marzo 2020 è rinviata a data da destinarsi. Vi invitiamo comunque a seguire la campagna social in corso, perchè il lavoro regolare è sempre un valore per te e per tutti

 

 

Italia in prima fila per la partecipazione attiva alla campagna internazionale #EU4FAIRWORK, finanziata e lanciata dalla Commissione Europea, che coinvolge gli stati membri dell’Unione Europea. L’obiettivo? Sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore del lavoro regolare, equo e sicuro.

L’iniziativa si è “attrezzata” di un claim decisamente immediato in termini di comprensione, “Fair work, Fair play” - declinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali “Lavoro regolare. Un valore per te. Un valore per tutti” - che riprende il comune concetto, noto a tutti, del fair play ed è partita ufficialmente in questo mese di marzo, per poi concludersi a giugno prossimo. La campagna europea #EU4FAIRWORK prevede anche una “Week of Action”, un’intera settimana, dal 16 al 20 marzo prossimi, durante la quale i Paesi membri potranno concentrare iniziative d’informazione e prevenzione per cittadini e imprese.

L’azione strategica e concreta per il contrasto al lavoro sommerso o “nero” è in assoluto fra le priorità del Ministero, che ha già intrapreso, fra gli altri, i seguenti interventi:

  • I tavoli di confronto avviati dal Ministro Nunzia Catalfo, incentrati su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, che con sinergia e collaborazione dei vari attori istituzionali e le Parti Sociali coinvolte, si pongono l’obiettivo di aggiornare il Testo Unico in materia, istituire banche dati condivise, stanziare nuove risorse e coordinare gli incentivi relativi agli investimenti in sicurezza delle imprese
  • L’approvazione del Piano nazionale contro lo sfruttamento e il caporalato in agricoltura, che partendo da una mappatura dei territori e dei fabbisogni di manodopera agricola affianca interventi emergenziali, di sistema e di lungo periodo, seguendo gli assi strategici di prevenzione, vigilanza e contrasto, protezione e assistenza e reintegrazione socio-lavorativa, che a loro volta hanno portato all’individuazione di 10 azioni prioritarie
  • La consultazione pubblica in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, conclusa il 31 gennaio scorso, per la quale sono stati recepiti oltre 200 contributi di cittadini, pubbliche amministrazioni, imprese, scuole, università, enti e associazioni, che hanno condiviso idee e riflessioni, al fine di individuare nuovi obiettivi e priorità dell'azione di Governo.

Numerose anche le azioni che saranno svolte dai vari profili social del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che catalizzeranno le informazioni disponibili a livello globale, tenendo al corrente e sensibilizzando i cittadini sul tema del lavoro regolare per tutta la durata temporale della campagna europea. Inoltre è in programma un evento nazionale organizzato dal Ministero, in cui verrà anche presentato il rapporto annuale sulle ispezioni nei luoghi di lavoro; oltre allo svolgimento di seminari tematici territoriali organizzati in tutta Italia dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro e al lancio di uno spot tv, che nei prossimi mesi coinvolgerà attivamente stakeholder e opinione pubblica sul valore del lavoro regolare e dichiarato.

I benefici che derivano dal lavoro “in regola” sono di utilità per tutti. Le conseguenze del lavoro irregolare difatti interessano trasversalmente tutta la collettività, poiché:

  • Espongono i lavoratori e le imprese a una moltitudine di rischi
  • Ostacolano la concorrenza leale
  • Sono un pericolo per la finanza pubblica
  • Danneggiano le misure di protezione sociale, come la previdenza e la tutela della salute e sicurezza sul lavoro.

Insomma, a livello generale rischia di venire meno la necessaria solidità dei pilastri fondamentali della coesione sociale stessa. Per questo consapevolezza e condivisione dei valori sono le parole chiave basilari della campagna europea #EU4FAIRWORK.

  


A causa delle misure di contenimento per l’emergenza Coronavirus, gli eventi inizialmente previsti sono rimodulati.

Consulta di seguito il Programma in lingua italiana or english version.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: