provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Mobile Learning Week 2015

Dal 23 al 27 Febbraio 2015, a Parigi, al via la Mobile Learning Week (MLW). L’evento ICT dell’UNESCO quest’anno sarà organizzato in collaborazione con UN Women, agenzia delle Nazioni Unite impegnata nel processo di crescita e sviluppo della condizione delle donne e della loro partecipazione alla vita pubblica.

La tecnologia mobile ha cambiato, sta cambiando e cambierà il modo di vivere, di comunicare e il modo di imparare. L’UNESCO è impegnato ad aiutare i governi e gli individui ad utilizzare i dispositivi mobili per far progredire l'istruzione, e rendere l'apprendimento più accessibile per gli studenti di tutto il mondo. Il Mobile Learning prevede infatti l'utilizzo della tecnologia mobile per consentire l'apprendimento sempre e ovunque. Tale apprendimento può svolgersi in vari modi: le persone possono utilizzare i dispositivi mobili per accedere a risorse didattiche, connettersi con gli altri, o creare contenuti, sia all'interno che all'esterno delle aule.

MLW 2015, riunisce specialisti delle ICT nell'educazione, persone attive nella pratica, responsabili dell'elaborazione di politiche educative e rappresentanti delle ONG, e si propone di mostrare come la tecnologia – dai telefoni cellulari ai tablet PC - può essere sfruttata per accrescere le opportunità educative delle donne (così come per gli uomini), migliorare la parità di genere sul mercato del lavoro e l'inclusione sociale.

Gli ultimi dati sulla alfabetizzazione diffusi dall’Istituto di Statistica dell’UNESCO (UIS) mostrano chiaramente che l’analfabetismo colpisce soprattutto le donne, i due terzi della popolazione analfabeta (63,5%). I paesi più colpiti sono l’Africa e l’Asia meridionale e occidentale dove tale disparità è dovuta ai forti pregiudizi di genere e culturali legati al ruolo subalterno della donna nelle società. Le donne nei paesi in via di sviluppo devono affrontare sfide uniche per utilizzare le Information Communication Technology (ICT) sia per l'apprendimento che per scopi professionali. Queste disparità si traducono in tassi di alfabetizzazione sproporzionati tra maschi e femmine. Ci sono problemi paralleli nella popolazione giovanile: dei 126 milioni di giovani under-24 che sono analfabeti, il 61% sono donne. Risolvere il problema dell’analfabetismo vuol dire rafforzare la partecipazione, l'apprendimento e l'empowerment delle ragazze e delle donne.

La 
Settimana dell’Apprendimento Mobile ha lo scopo di contribuire ad orientare il mondo verso una maggiore uguaglianza di genere in ambito non solo educativo. L'evento sarà un luogo d'incontro, di scambio di idee, di confronto, un'occasione per conoscere e discutere sull’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), e l’individuazione delle strategie per attenuare, attraverso l'utilizzo dei dispositivi mobili, le disparità tra i sessi in materia d'accesso all'istruzione.

“L'uguaglianza per le donne significa progresso per tutti” ha dichiarato il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. I Paesi con maggiore uguaglianza di genere hanno una migliore crescita economica; le aziende con più donne dirigenti raggiungono risultati migliori; gli accordi di pace che includono le donne sono più duraturi; le questioni sociali fondamentali come la sanità, l'istruzione, lotta alla discriminazione e il mantenimento dei figli hanno una maggiore attenzione nei Parlamenti con una più ampia presenza femminile.

MLW 2015 sarà caratterizzato da quattro eventi:
  • Il 23 febbraio sarà una giornata di Workshop dedicati alla formazione pratica e alle presentazioni interattive dei contenuti e degli strumenti del mobile learning. I partecipanti avranno modo di confrontarsi e imparare dai diversi approcci applicati a livello globale.
  • Il 24 e il 25 febbraio si terrà il Symposium sull’Apprendimento Mobile che vedrà la partecipazione di relatori e comitati di esperti i quali presenteranno al pubblico le opportunità che offre la tecnologia per l'emancipazione delle donne e delle bambine.
  • Il Policy Forum, il 26 febbraio, riunirà alti rappresentanti (ministri, alti funzionari delle organizzazioni internazionali, banche, ONG e aziende del settore privato) di diversi paesi per discutere come il mobile learning può accelerare il progresso verso la parità di genere in materia di istruzione. Tecnologia e accesso istantaneo alle informazioni stanno aprendo grandi opportunità educative per le donne e le ragazze svantaggiate per la povertà, per i diritti di proprietà iniqui, per le forti ineguaglianze tra i sessi che impedisce loro di esprimere pienamente il proprio potenziale. La partecipazione è riservata solo su invito.
  • A conclusione della Settimana dell’Apprendimento Mobile, il 27 febbraio, si terrà il Seminario di ricerca che permetterà ai partecipanti di condividere i risultati delle ricerche in materia dì mobile learning; individuare le migliori pratiche per capire meglio come il genere, l'istruzione, nonché informazioni e tecnologie della comunicazione (ICT) si intersecano; migliorare il dialogo  tra i ricercatori  e gli stakeholders.
5 giorni, 12 workshops, oltre 70 Paesi presenti, 80 presentazioni tematiche, più di 1000 partecipanti. Questi i numeri dell’evento che focalizza l’attenzione su alcuni obiettivi specifici: migliorare i livelli di alfabetizzazione di adulti e giovani, migliorare la qualità dell’istruzione e raggiungere la parità di genere e l’uguaglianza nell’istruzione, in particolare per donne e ragazze.

Consulta la sezione del sito Unesco dedicata al
Mobile Learning.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: