provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Pmi e responsabilità sociale, un approccio innovativo per la ripresa

Accompagnare le aziende, soprattutto le piccole e medie, nelle strategie di implementazione e crescita nell'ambito della responsabilità sociale d'impresa, sostenendo quelle che acquisiscono nuove competenze in materia di innovazione organizzativa, introduzione di nuovi modelli di business e l'adozione di bilanci e rendiconti di sostenibilità. È questo l’orizzonte sul quale le Pmi stanno concentrando i loro sforzi sulle attività di socializzazione come volano per la ripresa economica. Gli ultimi studi indicano quanto sia centrale per le imprese la partecipazione attiva a campagne e a iniziative sociali per migliorare le proprie relazioni commerciali e la propria identità, ovvero l’immagine che i cittadini hanno dell’impresa stessa, al fine di incrementare la propria forza lavoro e di conseguenza la produttività. Ed è noto che la sostenibilità ruoti attorno a tre componenti fondamentali – economica, sociale, ambientale – ma che, soprattutto nei tempi più recenti, il concetto si sta ampliando grazie all’avvicinamento di ulteriori settori alla materia.

Del resto, è evidente come le piccole e medie imprese italiane abbiano avuto un ruolo centrale nell’affrontare l’emergenza Covid-19 ed è aumentata la consapevolezza del loro impatto sociale attraverso iniziative di welfare aziendale. Oggi le Pmi sono fondamentali per la ripresa e rinascita del Paese e le loro strategie di impatto sociale sostengono le priorità del Pnrr: salute, donne, giovani, famiglie e comunità. E l'ultimo Rapporto Welfare Index Pmi 2021 mostra come il welfare continui a crescere nelle Pmi: oltre il 64% delle piccole e medie imprese italiane ha superato il livello iniziale. In 6 anni le imprese con un livello di welfare elevato sono più che raddoppiate, passando dal 9,7% del 2016 all’attuale 21%. l’indagine misura l’impatto sociale delle iniziative di welfare aziendale su tutti gli stakeholder: lavoratori, famiglie, comunità, fornitori, consumatori. Si rafforza lo strumento di analisi di Welfare Index Pmi, che valuta 127 variabili per indagare le misure delle iniziative, della capacità gestionale e di performance. Oltre alle iniziative di welfare per i lavoratori e le loro famiglie, il nuovo modello di analisi sviluppato con Cerved Rating Agency ha monitorato l’impegno delle imprese nella tutela dei diritti e delle diversità, la responsabilità verso consumatori e fornitori, e sono state rafforzate le aree dello sviluppo del capitale umano, della tutela delle condizioni di lavoro, del welfare di comunità.

In fondo, lavorare guidati da un approccio sostenibile è ormai possibile anche per quelle aziende al di fuori dei settori sostenibili per definizione, non mancano infatti esempi di aziende culturali, tecnologiche e politiche particolarmente attive sul campo: è questo il contesto in cui, ad esempio, si inserisce il caso di Sogei in cui semplificazione, integrazione, R&S e uso sociale del software costituiscono il green core. In questo quadro, Sogei ha avviato il suo percorso di Responsabilità Sociale d’Impresa oltre un decennio fa, segnando il primo passo concreto per la misurazione e la valorizzazione delle iniziative promosse. Nel suo percorso di identificazione, integrazione e definizione di un Modello Innovativo-Sostenibile, Sogei ha sempre cercato di individuare il modo più convincente per comunicare  la propria dimensione di sostenibilità, finché a partire dal 2019, è stato creato l’innovativo strumento del Digital Integrated Report. Nel dettaglio, la sfida consisteva nel riuscire a trasferire ad un concetto comune una connotazione riconoscibile e identificativa, creando uno strumento che abbracciasse tutte le dimensioni aziendali rivolto ad una platea di utenti davvero eterogenea: dagli operatori di settore, alle amministrazioni pubbliche, dal cittadino al giovane in cerca di futuro.

Ed è interessante notare, infine, come la spinta alla responsabilità sociale di impresa venga anche da bandi pubblici. Come nel caso del bando recentemente varato dalla Regione Friuli Venezia Giulia: l'iniziativa ha l'obiettivo di far compiere un salto di qualità alle aziende affinché la sostenibilità e la responsabilità sociale possano diventare, sempre più, una bussola per orientare la crescita della competitività delle imprese del territorio e rafforzare la loro capacità di fronteggiare shock esterni. Un ulteriore conferma di quanto la responsabilità sociale d'impresa costituisca un tema quanto mai attuale e strategico per l'innovazione del tessuto imprenditoriale del nostro Paese, potendo diventare una leva di sviluppo economico anche e soprattutto per le Pmi.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: