provincia di: Tutte
Seguici su:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Premio letterario "Acqui Ambiente"

La protezione dell’ambiente rappresenta una delle grandi sfide globali. La compatibilità dell’economia con l’ambiente, la protezione della natura e la tutela della salute dei cittadini comunitari rappresentano i capisaldi della strategia ambientale comunitaria. Essa è ben sintetizzata nel settimo Programma di azione per l’Ambiente, che prevede nove obiettivi comunitari da realizzare entro il 2020: conservazione della natura (attraverso La strategia della UE sulla biodiversità fino al 2020 e il Piano di salvaguardia per le risorse idriche), sviluppo di un’economia circolare, protezione della salute dei cittadini, miglioramento dell’attuazione delle leggi ambientali comunitarie, supporto alla ricerca scientifica ambientale, incentivazione di investimenti e tecnologie per ridurre l’impatto ambientale delle aziende, maggiore integrazione delle politiche ambientali con quelle agricole, energetiche, ittiche e infrastrutturali, aiuto alle città a divenire sostenibili, aumento della collaborazione con i partner internazionali per la riduzione del “climate change”(come, ad esempio, la “Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici-COP 21” del 2015). L’efficacia di questi obiettivi comporta benefici economici. Infatti i servizi e le tecnologie ambientali hanno contribuito all’aumento dell’occupazione nel territorio comunitario per il 3% annuo ed il valore di mercato delle ecoindustrie è destinato a raddoppiare nei prossimi dieci anni. La “green economy” si è così rivelata un’opportunità per il mercato del lavoro tanto da spingere la Commissione Europea a varare la Green employment iniziative, che incentiva la formazione di nuove professionalità per aumentare la competitività delle aziende europee del settore ambientale. 

L’importanza del rispetto dell’ambiente e la presa di coscienza della responsabilità individuale nei confronti della natura sono alla base dell’undicesima edizione del premio “Acqui Ambiente”. Il premio, nato nel 1997 nel solco di oltre sessanta anni di lotte ambientali dei cittadini della val Bormida (territorio che si estende fra le province di Savona e di Alessandria) contro l’inquinamento delle falde acquifere da parte dell’industria chimica, è aperto alle opere di autori, italiani e stranieri, che abbiano come tematiche la tutela del territorio, l’identità culturale, la fauna, la flora, la montagna, le eccellenze enogastronomiche di un territorio. Il premio per il vincitore è pari a 4 mila euro. Previsto anche un premio speciale “Testimone dell’ambiente”, riconoscimento riservato a personalità della cultura e del mondo dello spettacolo che abbiano dato adeguata importanza alla tutela dell’ambiente.

Una sottile linea “verde” collega l’Appennino ligure con l’Africa occidentale. Infatti “Acqui Ambiente” è dedicato alla memoria di Ken Saro Wiwa, giornalista nigeriano impegnato nella difesa dell’etnia Ogoni contro l’inquinamento, con conseguenti danni alle coltivazioni e all’ecosistema, da parte delle multinazionali petrolifere nel delta del fiume Niger.

Le opere devono essere inviate entro il 28 febbraio 2017. La premiazione avrà luogo il 21 maggio 2017 presso Villa Ottolenghi ad Acqui terme (Al).

Per i dettagli, consulta il bando sul sito.

 

 

Per conoscere nuove opportunità della Green economy consulta la sezione Approfondimenti di Cliclavoro

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: