provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Premio europeo "Access City Award 2016"

Al via la sesta edizione dell’Access City Award, il premio europeo per le città accessibili. La Commissione europea ha lanciato l’iniziativa nel 2010 al fine di premiare il lavoro svolto dalle città per migliorare l’accessibilità in ogni aspetto della vita, incoraggiando l’integrazione e la fruibilità dello spazio urbano a vantaggio di tutti. L’accessibilità, coerentemente con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, è fondamentale per la partecipazione sociale e rappresenta una priorità della Strategia europea sulla disabilità 2010-2020, che mira a creare un’Europa senza barriere.  

È fondamentale la creazione di ambienti all’interno dei quali le persone possano vivere autonomamente e dignitosamente la vita quotidiana. Si stima che circa 80 milioni di cittadini dell'UE siano disabili, un numero che, dato il progressivo invecchiamento demografico, è destinato ad aumentare. Il premio europeo è stato ideato per dare visibilità alle città che si sono impegnate per realizzare interventi e iniziative esemplari per migliorare l’accessibilità dell’ambiente urbano alle persone disabili e anziane. 

Chi può partecipare? Le città europee con oltre 50.000 abitanti avranno l'opportunità di presentare le proprie attività e le strategie volte a favorire una vita indipendente all’insegna dell’uguaglianza. Saranno infatti premiate le città che hanno promosso iniziative tese a migliorare l’accessibilità agli spazi urbani, in particolare nei seguenti ambiti: ambiente costruito, spazi attrezzati per bambini, luoghi di lavoro, trasporti pubblici e tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC).

La cerimonia di premiazione avverrà in occasione della “European Day of People with Disabilities Conference” che si terrà il 7 dicembre 2015 a Bruxelles. La Commissione europea consegnerà i premi a cinque città europee. Oltre al primo, al secondo e al terzo premio, nell’edizione 2016 sono previste anche due menzioni speciali:

  • accesso al lavoro” che premierà le iniziative dei servizi pubblici per l’impiego e del settore privato per facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro delle persone con disabilità (ad esempio, nel migliorare l’accessibilità dei posti di lavoro o dei trasporti, per garantire che l’intero tragitto casa-lavoro sia accessibile);
  • “smart city accessibili” che riconoscerà gli sforzi compiuti dalle città nel percorso verso un’intelligenza urbana all’insegna dell’inclusione, garantendo che le tecnologie, l’interfaccia utente e i relativi servizi siano accessibili alle persone con disabilità.

C’è tempo fino al 10 settembre 2015 per inviare il modulo di candidatura online che dovrà essere compilato in lingua inglese, francese o tedesca. La nota orientativa e le regole per la partecipazione sono disponibili in tutte le lingue ufficiali dell’UE.

Come negli anni precedenti, sarà cura della Commissione europea pubblicare un opuscolo che illustri le città vincitrici e le politiche poste in essere per rendere le città luoghi più accoglienti per tutti.

La città svedese di Borås è stata la vincitrice dell'edizione 2015 dell’Access City Award. Nella quinta edizione, Helsinki (Finlandia) si è aggiudicata il secondo premio, mentre il terzo premio è stato attribuito a Lubiana (Slovenia). Le menzioni speciali sono state conferite a Logroño (Spagna) per l’ambiente costruito e gli spazi pubblici e a Budapest (Ungheria) per l’impegno nel settore dei trasporti. La menzione speciale per le strutture e i servizi ad Arona (Spagna) e Lussemburgo.

Access City Award 2016


Copia il contenuto: Stampa il contenuto: