provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Pubblicato il nuovo Bando Erasmus+2016

La Commissione Europea ha definito le prossime scadenze per le singole attività sostenute da Erasmus+, il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport, settori chiave per sostenere l'attuazione della strategia Europa 2020 per la crescita, l'occupazione, l'equità e l'inclusione sociale. 

Erasmus+ sostiene le seguenti azioni:

  • mobilità internazionale individuale nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù, diplomi di master congiunti Erasmus Mundus, eventi di ampia portata legati al servizio di volontariato europeo (Azione Chiave 1);
  • partenariati strategici nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù, alleanze per la conoscenza, alleanze per le abilità settoriali, rafforzamento delle capacità nel settore dell’istruzione superiore, rafforzamento delle capacità nel settore della gioventù (Azione Chiave 2);
  • sostegno alle riforme delle politiche per stimolare lo sviluppo di politiche innovative tra le parti interessate,  permettere alle autorità pubbliche di verificare l'efficacia delle politiche innovative e facilitare la trasparenza e il riconoscimento delle qualità e delle competenze (Azione Chiave 3);
  • attività Jean Monnet al fine di stimolare l'insegnamento, la ricerca e la riflessione nel settore degli studi sull'Unione Europea in tutto il mondo;
  • partenariati di collaborazione nel settore dello sport ed eventi sportivi europei senza scopo di lucro connessi e non connessi alla Settimana dello Sport 2016.

La partecipazione al programma è aperta ai 28 Stati membri dell’Unione Europea, ai paesi EFTA/SEE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia), ai paesi candidati all’adesione all’UE (Turchia ed ex Repubblica Jugoslava di Macedonia). Ogni organismo, sia pubblico che privato, attivo nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, e i gruppi di giovani che operano nell’animazione socioeducativa, ma non necessariamente nel contesto di un’organizzazione giovanile, possono candidarsi per richiedere finanziamenti nell’ambito del programma.

Per il 2016, sono stati finanziati oltre 1 miliardo e 871 milioni di euro, di cui la maggior parte (1.645,6 milioni) sono stati destinati ai settori dell’istruzione e formazione. Il terzo bando di Erasmus+ presenta un'importante novità che consiste nella possibilità di partecipare con o senza la Carta della mobilità VET (Vocational Education and Training). L’obiettivo della Carta è incoraggiare tutti gli organismi che hanno un’esperienza dimostrata nell’organizzazione di attività di mobilità di qualità in ambito istruzione e formazione professionale a sviluppare le loro strategie di internalizzazione europea. I possessori della Carta possono richiedere finanziamenti attraverso una procedura semplificata nell’ambito dell’azione chiave 1 a partire dal 2016. È assegnata per l’intera durata del programma Erasmus+, ma la sua acquisizione non comporta nessun finanziamento diretto e non garantisce finanziamenti.

Per quanto riguarda la presentazione delle domande, le scadenze sono diverse:

  • 2 febbraio 2016, termine anticipato per i progetti di mobilità individuale per l’istruzione, la formazione e Gioventù (Azione Chiave 1);
  • 31 marzo 2016 per l’Azione Chiave 2, partenariati strategici nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù;
  • 2 febbraio e 4 ottobre per l’Azione Chiave 2, ambito gioventù;
  • 2 febbraio, 26 aprile e 4 ottobre, tre scadenze per l’Azione Chiave 3, incontro tra giovani e decisori politici nel settore della gioventù. 

I dettagli sono riportati nell’avviso pubblicato dalla Commissione Europea, relativo alle tre azioni chiave del Programma, le attività Jean Monnet e Sport.

Consulta la Guida al Programma Erasmus

 


Copia il contenuto: Stampa il contenuto: