provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro: studenti e imprese s'incontrano online

Con la riapertura delle scuole ha preso il via il Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro. Il Registro nasce con la finalità di mettere in contatto i ragazzi che frequentano il triennio conclusivo di un liceo e di un istituto tecnico con le imprese italiane pronte ad offrire loro un percorso formativo on the job. La tenuta del Registro è di competenza delle Camere di Commercio, una funzione attribuita loro dal decreto di riforma, approvato a fine agosto 2016 dal Governo.

Il punto d’incontro è prettamente digitale e avviene sul portale www.scuolalavoro.registroimprese.it , la cui realizzazione è stata demandata alle Camere di Commercio, mentre della gestione si occupa InfoCamere,  il braccio tecnologico delle Camere di Commercio italiane. Attraverso il portale prende forma e si consolida uno dei punti più innovativi della riforma avviata con “La buona scuola”, e cioè che un tot stabilito di ore, almeno 200 ore per i licei e 400 ore per gli istituti tecnici siano spese dagli studenti in ambito lavorativo rendendo effettivo l’obiettivo dell’imparare lavorando con percorsi obbligatori di alternanza nelle scuole superiori.

Il portale favorisce di fatto il dialogo da tempo ricercato tra il mondo scolastico e il sistema produttivo, colmando a costo zero un gap storico del nostro sistema educativo. L'impresa e l'ente pubblico o privato assumono oggi un ruolo complementare all'aula e al laboratorio scolastico nel percorso di istruzione degli studenti, contribuendo ad avvicinare la scuola al lavoro, non più due pianeti lontani ma un unico universo formativo che guiderà i giovani nella costruzione del loro domani lavorativo.

Accedendo al portale, nell’area aperta e consultabile del Registro, possono iscriversi gratuitamente le imprese, gli enti pubblici, associazioni e professionisti. Iscrivendosi decidono di mettere a disposizione degli studenti i percorsi di alternanza, riportando il numero totale di giovani da poter accogliere presso le loro strutture e specificando in cosa consiste l’attività da svolgere.

Inoltre, sul portale è presente una sezione dedicata all’alternanza scuola-lavoro da svolgere in regime di apprendistato. Qui, d’intesa con il Ministero del Lavoro e con il Ministero dell’Istruzione, i soggetti offerenti potranno esplicitare la loro disponibilità ad ospitare gli studenti in apprendistato (di primo livello). Questo percorso è rivolto ai giovani dai 15 ai 25 anni che hanno intenzione di ottenere una qualifica o un diploma professionale, un diploma di istruzione secondaria superiore o il certificato di specializzazione tecnica superiore.

In più, attraverso il portale i dirigenti scolastici hanno la possibilità di accedere ad informazioni dettagliate di carattere giuridico-economico sulle imprese più interessanti dove poter indirizzare i propri studenti, per poter svolgere al meglio i loro percorsi di alternanza scuola-lavoro. Anche per quanto riguarda la copertura assicurativa degli studenti destinati ai percorsi, che per legge è di competenza degli istituti scolastici, si potranno reperire tutte le informazioni online per stipulare le convenzioni con i soggetti che ospiteranno i giovani. Questo naturalmente presuppone il rispetto della privacy e l’inserimento delle imprese che si iscrivono al portale all’interno di una sezione speciale del Registro delle imprese delle Camere di commercio.

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la sezione “Guide” del sito.

 

 

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: