provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

SmartX, l'occasione europea di sviluppo per il "tessile intelligente"

Sostenere l’imprenditoria del tessile a livello internazionale è lo scopo di European Smart Textiles Accelerator (SmartX), l’iniziativa europea dedicato allo sviluppo di tessuti intelligenti per i mercati emergenti. Per “intelligenti” si intende la combinazione di fibre tessili, filati o tessuti con componenti nano e micro elettroniche, come fili conduttori di calore o luce, sensori, dispositivi di acquisizione o immagazzinamento dell’energia o emissione di suoni.

Il bando SmartX, finanziato all’interno del noto programma europeo di ricerca e innovazione, Horizon 2020 è aperto alle candidature fino al 15 febbraio 2020 (per ulteriori informazioni in merito e registrazioni online è possibile cliccare qui). In palio ci sono 60mila euro di contributo finanziario a fondo perduto per startup e Pmi innovative operanti in ambito tessile, con l’intenzione di supportare, nell’arco di un triennio, progetti internazionali per un totale di 2,4 milioni di euro.

Oltre all’aspetto economico sono inoltre previste fino a 200 ore di coaching gratuito durante l’applicazione e implementazione del progetto e le fasi post-progetto, fornite da personale interno ed esperti esterni di uno dei partner di SmartX.

L’iniziativa europea ricade in un periodo storico che, come dimostrato da diversi studi statistici recenti, accoglie di buon grado le innovazioni tech in ambito abbigliamento. Il mercato dei cosiddetti tessili intelligenti e dei dispositivi indossabili registra di fatto una fase di crescita esponenziale, con stime che vanno da un mercato mondiale totale previsto di quasi 1,5 miliardi di dollari entro il 2021, a quasi 3 miliardi di dollari per il solo continente europeo nel 2024.

I progetti presentabili per SmartX sono ad ampio spettro d’applicazione, ma le innovazioni del momento interessano soprattutto gli ambiti tessili legati a protezione e difesa, sport e fitness, industria, trasporti, architettura e sanità. Sono questi i principali mercati che offrono già oggi opportunità concrete a startup e aziende di tutto il mondo, che all’interno dell’iniziativa europea SmartX potranno riunirsi in una sorta di community digitale, instaurando dialoghi, collaborazioni, confronti e partnership commerciali di livello transnazionale.

Per ulteriori informazioni sul programma europeo triennale e partecipazioni è possibile visitare il sito ufficiale European Smart Textiles Accelerator. I partner europei dell’iniziativa sono 13, di cui 8 cluster, 3 enti di supporto all’innovazione e 2 centri di ricerca provenienti da 7 diversi Paesi d’Europa: Belgio, Germania, Francia, Spagna, Svezia, Portogallo e… Italia, rappresentata dal polo di innovazione tessile di Biella, Pointex.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: