provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Un modello per la mobilità dei tirocinanti

La mobilità transnazionale si presenta come una straordinaria opportunità, sia per la sua valenza di formazione personale, sia per l’importanza che può rivestire nell’acquisizione di competenze utili nella “società della conoscenza”.

Per permettere a giovani tirocinanti di migliorare le proprie capacità ed opportunità di impiego rafforzando al tempo stesso il proprio senso di cittadinanza europea, la DG Impiego, Affari Sociali ed Inclusione della Commissione Europea ha aperto il bando “Un modello europeo per la mobilità dei tirocinanti”.

Gli obiettivi specifici che si propone sono:

  • Valutare la domanda tra gli stakeholders per lo sviluppo di schemi di mobilità transnazionale a lungo termine (da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 12 mesi) per tirocinanti
  • Identificare gli ostacoli (legali, pratici, istituzionali, accademici, ecc.) che impediscono di trascorrere all’estero soggiorni di maggiore durata
  • Diffondere buone pratiche e fattori di successo per tirocini lavorativi di lungo termine.

I proponenti ammissibili devono essere dotati di personalità giuridica ed essere stabiliti e registrati in uno degli Stati Membri dell’UE e devono essere organizzazioni pubbliche o private attive nel campo dell’ Educazione e Formazione Professionale. I Partenariati devono essere costituiti da almeno 2 candidati stabiliti in almeno 2 diversi Stati Membri dell’UE.

Le attività previste sono diverse e prevedono l’identificazione dei candidati ai tirocini e abbinamento dei loro profili alle richieste di lavoro delle imprese ospitanti; l’organizzazione di sessioni di benvenuto, formazione pre-mobilità e corsi di lingua; l’organizzazione viaggio/alloggio dei tirocinanti selezionati, e sostegno dei costi relativi; l’integrazione giovanile nell’azienda ospitante; l’assegnazione di un tutor ad ogni tirocinante; l’individuazione di modelli per lo scambio a lungo termine di tirocinanti tra imprese; lo sviluppo di un piano di accrescimento della consapevolezza dei benefici relativi ai tirocini di lungo termine.

Il budget totale disponibile ammonta a 2.841.856 Euro. La somma massima disposta dall’UE corrisponde all’85% dei costi ammissibili.

La domanda di partecipazione deve essere trasmessa entro il 29 marzo 2017 sia telematicamente tramite il programma della Commissione SWIM (Subventions Web Input Module) sia in formato cartaceo da inviare all’indirizzo indicato nel bando.

L’indirizzo di posta elettronica EMPL-VP-2017-007@ec.europa.eu è disponibile ad eventuali richieste di chiarimento sul bando.

L’accesso ad opportunità di questo tipo rappresenta una leva di primaria importanza per la costruzione di competenze chiave per la cittadinanza europea. Sempre di più il mondo del lavoro richiede competenze sociali e interculturali che solo una esperienza di mobilità permette di sviluppare.

In questo senso, il bando recepisce e attua le priorità e l’impianto strategico dell’Iniziativa faro della UE “Youth on the Move” offrendo la possibilità di prendere parte ad una esperienza arricchente e di attivare un forte scambio di competenze e conoscenze.

 

Nella scheda di Cliclavoro dedicata alla Formazione trovi utili informazioni sul quadro internazionale e nazionale in cui si colloca il ruolo che la formazione e l’istruzione rivestono nel percorso personale di apprendimento.

 

 

 

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: