provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Valutare le politiche giovanili nell'UE: al via la consultazione pubblica

I giovani europei sono cresciuti in un continente che in settanta anni ha sviluppato democrazie mature in grado di dibattere e affrontare i diversi problemi delle società e ha attivato una crescita economica che ha portato diversi Stati membri ad essere parte dei maggiori forum economici mondiali. L’apertura delle frontiere europee ha spinto i giovani a viaggiare all’interno del territorio comunitario al fine di allargare la loro esperienza di vita conoscendo territori e popoli diversi, e a valutare un progetto formativo o un lavoro nell’Unione Europea. Ma i giovani europei vivono in un contesto sociale in continua evoluzione e, dei loro problemi e delle loro aspettative, si è fatta interprete la Commissione Europea con la Strategia europea per i Giovani.

Essa mira a fornire parità di condizioni per i giovani nell’istruzione e nel mercato del lavoro, incoraggiandoli ad avere un ruolo attivo nella società (cittadinanza attiva), attraverso lo sviluppo di otto competenze chiave, quali istruzione e formazione, occupazione ed imprenditorialità, partecipazione, volontariato, integrazione sociale, salute, creatività e cultura, rapporto fra i giovani ed il mondo.

In tal modo l’Unione Europea punta a coinvolgere i giovani nel processo democratico e nella società. Esempio ne è Erasmus +, il programma comunitario che favorisce gli scambi fra giovani all’interno del territorio comunitario al fine di acquisire conoscenze e competenze spendibili nel mercato del lavoro, e che include Youthpass, certificato riconosciuto dalla Commissione Europea ai giovani che hanno partecipato ad un’esperienza formativa in uno dei Paesi dell’Unione Europea e in cui viene descritto ciò che essi hanno imparato nella loro esperienza.

La Strategia europea per i Giovani è attuata con diverse modalità: conoscenza delle politiche giovanili negli Stati membri, scambio di buone pratiche fra i giovani dell’Unione Europea, finanziamenti a progetti comunitari, monitoraggio del processo. E proprio in quest’ultimo caso rientra la “Consultazione pubblica sull’efficacia e sull’utilità dell’attuale politica giovanile nell’Unione Europea”.

La consultazione mira a comprendere il grado di conoscenza dei cittadini in merito alla Strategia europea per i Giovani e alle Raccomandazioni del Consiglio dell’Unione Europea relative alla mobilità dei giovani volontari sul territorio comunitario e ad accogliere le proposte dei cittadini per migliorare la strategia stessa.

I risultati della consultazione pubblica serviranno a pianificare nuove azioni sulle politiche giovanili. La Commissione pubblicherà una Relazione sulla consultazione e suggerirà i primi interventi da attuare.

La consultazione si concluderà il 16 ottobre 2016.

 

Per saperne di più, consulta l’approfondimento dedicato allo Youth Work!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: