provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

WeGovNow, cittadinanza attiva

In Europa è forte l’impulso a cogliere la sfida delle “Smart Cities”, ovvero modelli di sviluppo urbano più sostenibili dal punto di vista energetico-ambientale, più inclusive in termini di sostegno alla coesione sociale, più intelligenti in termini di capacità di interconnessione, anche grazie all'impiego delle nuove tecnologie per l'informazione e la comunicazione.

Finalità della città intelligente è quella di migliorare la qualità della vita all’interno degli spazi urbani, conciliando il più possibile le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni attraverso il ricorso all’ICT in vari ambiti. Sarebbe riduttivo, però, pensare che basti applicare le tecnologie digitali e le infrastrutture avveniristiche per diventare una smart city e tenere poco conto il fatto che le città rappresentano il luogo di concentrazione del capitale umano e sociale.

La sfida è dunque comprendere quale modello di smart city possa dirimere al meglio le azioni delle istituzioni e includere in esse i cittadini, promuovendo il loro coinvolgimento nella politica pubblica.
Nel quadro delle policy volte a sostenere le azioni di supporto alla città intelligente, si inserisce WeGovNow “Towards We-Government: Collective and partecipative approaches for addressing local policy challenges”, il progetto finanziato nell’ambito del Programma HORIZON 2020 e incentrato sull’utilizzo di piattaforme tecnologiche per supportare i processi di “We-government”, ovvero di cittadinanza attiva, co-produzione di servizi tra istituzioni e cittadini e accesso ai dati delle amministrazioni immessi in rete.

Nel dettaglio, WeGovNow si inserisce nel filone delle tecnologie emergenti consentendo un nuovo tipo di interattività che permettere di coinvolgere attivamente la cittadinanza nella co-progettazione e fruizione di servizi innovativi online.
Attraverso un finanziamento di 4.195.168,75 euro, il progetto punta ad assicurare la crescita del territorio grazie ai servizi moderni e le tecnologie, creando economia e opportunità di lavoro.
Le nuove tecnologie sono utilizzate come strumento per esplorare i bisogni della società e costruire risposte attraverso lo sviluppo dell’azione collettiva, con la possibilità di indire sondaggi interazioni virtuali all’insegna di una democrazia digitale che possa articolare una vera partecipazione del cittadino alla vita del suo Comune.
Cambia dunque la concezione del cittadino, non più come semplice fruitore di servizi, ma come partner attivo nello sviluppo della comunità.
Ed è in questa partecipazione che si instaura il concetto di governance, in questo processo inclusivo di gestione equilibrata della risorse nel quale ogni contributo è fondamentale per il miglioramento della vita della comunità.

WeGovNow è coordinato da Empirica - Gesellschaft für Kommunikations und Technologiesforschung mbH, capofila del progetto. Tra i partner figurano: Fondazione Giacomo Brodolini; Città di Torino; Università degli Studi di Torino; Comune di San Donà di Piave; GIScience Heidelberg University; Mapping for Change; University College London; Infalia PC; FlexiGuidedGmbH; Funka Nu AB; LondonBorough of Southwark.

I risultati saranno convalidati in tre diverse città europee e una valutazione degli impatti verrà generata attraverso un programma dedicato che adotti le prospettive dei vari Stakeholders. Questo permetterà di sviluppare delle linee guida circa le future tendenze e di fornire le direttive per ricerche future.

 

Trovi utili approfondimenti sulle smart cities e il we-government nella sezione di Cliclavoro dedicata ai Green Jobs!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: