provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

YES4Europe

YES4Europe - Youth Empowerment Scheme for Europe: i miei diritti, la mia cittadinanza! è un progetto promosso dall’Eurodesk Italy, rete ufficiale del programma europeo Erasmus+, in collaborazione con l’ANG (Agenzia Nazionale Giovani), allo scopo di esplorare il rapporto tra giovani e cittadinanza europea.

Basandosi sullo strumento del Dialogo Strutturato, creato al fine di attuare le priorità della cooperazione europea nel settore delle politiche giovanili, il progetto mira ad approfondire le competenze chiave necessarie ai cittadini (in particolare giovani) per essere parte attiva, creativa e proponente nei processi di partecipazione democratica all’interno dell’Unione Europea.

Le attività previste dal programma prevedono il coinvolgimento di circa 5.000 giovani in 30 città italiane, principalmente in ambito scolastico. Sarà cura del partenariato locale coinvolgere ragazzi con minori opportunità, in particolare i cosiddetti NEET (Not in Education, Employment and Training).

Le scuole coinvolte, nell’arco di 10 mesi (dal 1° marzo 2014 al 31 dicembre 2014), realizzeranno attività informativo – partecipative allo scopo di:
  • Accrescere il livello di consapevolezza dei giovani sull’Unione europea
  • Raccogliere proposte sulle tematiche dello Youth Empowerment, dei diritti dei giovani, della cittadinanza e della partecipazione attiva alla vita della comunità
  • Promuovere la conoscenza delle opportunità che l’Unione europea offre per la mobilità educativo/formativa transnazionale (anche in relazione agli obiettivi del nuovo programma europeo per la gioventù Erasmus+)
Come si articola il progetto?Adottando una metodologia attiva, ciascun incontro mirerà ad alternare attività non formali e momenti di confronto e scambio, tesi a favorire il trasferimento di informazioni utili alla comprensione di temi di interesse di base quali la democrazia, i diritti e le libertà, il Mondo, l'Europa, la politica.

L’obiettivo è quello di far acquisire coscienza di uno status che, pur preservando la propria identità culturale,  si eleva come parte integrante di una macro-comunità.

Le proposte formulate saranno quindi sottoposte a votazione e i portavoce delle tre proposte che avranno ricevuto più consensi saranno invitati a partecipare ad una visita di studio a Bruxelles presso le Istituzioni Comunitarie che si occupano di politiche a favore della gioventù.

Yes4Europe.it è il sito del progetto e offre ai ragazzi e alle ragazze la possibilità di consultare un database online sulle opportunità di mobilità disponibili nel campo del lavoro, della formazione, del volontariato, e in generale sulle occasioni che consentono loro di vivere una esperienza all'estero.

Il programma si rivolge anche alle scuole che potranno, previa registrazione sul sito, promuovere opportunità di mobilità, entrando a far parte di una comunità di Istituti ed Enti che segnalano e condividono le buone prassi realizzate nel settore della mobilità educativa.

Partecipazione, informazione e mobilità sono i tre perni delle politiche europee a favore delle nuove generazioni che hanno come fine ultimo quello di sviluppare il sentimento di cittadinanza e quindi l’unità politica.

La libera circolazione, sancita come diritto all’interno della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, guida la politica UE per l’istruzione e la gioventù, proprio perché rafforza il sentimento di appartenenza ad un “noi” europeo.

Quest'idea è molto diffusa anche tra i cittadini comunitari. Secondo quanto riportato da  Eurobarometro, il servizio della Commissione europea per monitorare l'opinione pubblica, la maggioranza degli intervistati negli ultimi anni ha sostenuto che la libertà di muoversi, studiare e lavorare ovunque nel continente sia ciò che più rappresenta l'Ue.  E non a caso, uno dei 7 cardini della Strategia Europa 2020 è l’iniziativa “Youth on the Move” (Gioventù in Movimento), orientata a valorizzare il potenziale dei giovani,  incoraggiando un'istruzione e una formazione di qualità e promuovendo un'efficace integrazione nel mondo del lavoro attraverso la mobilità transnazionale.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: