Cosa sono e a che servono le "social skills"?

Le "social skills" sono le abilità personali riconducibili alla sfera del sociale, ovvero quelle competenze che usiamo per comunicare e interagire verbalmente …

9 gen 2017
2 minuti di lettura

Le "social skills" sono le abilità personali riconducibili alla sfera del sociale, ovvero quelle competenze che usiamo per comunicare e interagire verbalmente e non verbalmente, attraverso i gesti, il linguaggio del corpo e il modo in cui curiamo il nostro aspetto.
Anche in ambito professionale, insomma, le parole che si pronunciano sono molto influenzate dal "come" le esprimiamo, dal tono e dal volume della voce, dai termini scelti, oltre che dalla postura e dalla gestualità adottate.
I selezionatori valutano positivamente i candidati che prestano attenzione a questi dettagli tutt'altro che insignificanti, in quanto - a parità di curriculum - possono fare la differenza e influenzare il processo di assunzione.
Ecco perché, per chi cerca lavoro, è importante sviluppare le social skills ed essere consapevoli di come ci si relaziona con gli altri applicando strategie mirate per rendere il modo di comunicare più efficiente ed efficace.
Questi sono cinque dei principali vantaggi che nascono dal potenziamento delle social skills:

1. Crescita del numero di relazioni e della qualità dei legami
Aumentano i legami che possono trasformarsi in amicizie, in occasioni di confronto e crescita personale e, quindi, anche le possibilità di migliorare la soddisfazione personale, l'autostima e di ridurre gli effetti negativi dello stress.

2. Miglioramento della capacità di comunicare
Imparare a relazionarsi con tante persone può essere d'aiuto anche nell'inserimento professionale in ampi gruppi di lavoro in cui è richiesto il confronto giornaliero con una miriade di individui diversi a cui bisogna essere in grado di trasmettere pensieri e idee in modo adeguato.

3. Maggiore efficienzaEssere capaci di instaurare relazioni aiuta – nel tempo - a capire di più le persone, a interpretare meglio i loro caratteri, i loro pensieri e a non circondarsi di personalità "negative" che possono essere un ostacolo alla carriera o alla serenità personale.

4. Prospettive di carriera
Nella gran parte degli ambienti di lavoro, più si avanza nella carriera, più si avrà a che fare con dipendenti, fornitori e clienti. Proprio in questa prospettiva è importante sviluppare un "set di abilità relazionali" specifiche come imparare a lavorare bene in squadra, a influenzare le persone e soprattutto a motivarle nel loro lavoro.

5. Aumento della felicità in generaleAndare d'accordo con le persone e sviluppare la propria empatia vi aiuterà a nutrire fiducia in voi stessi, a dare un'immagine più positiva e sicura, portando anche alla nascita di rapporti di amicizia saldi e duraturi.

 

Leggi anche
8 ago 2019
Profili social dei candidati: ecco cosa non piace ai selezionatori
12 apr 2018
I lavoratori di Benetton possono donare permessi di lavoro ai colleghi che ne hanno bisogno
10 giu 2016
Curriculum: 4 accorgimenti che i selezionatori apprezzano