La birra artigianale italiana: un settore in forte crescita e con nuove figure professionali

Una vera e propria rivoluzione del mercato italiano. Sempre più italiani preferiscono acquistare la birra artigianale prodotta in Italia rispetto alle birre in…

21 feb 2018
2 minuti di lettura

​Una vera e propria rivoluzione del mercato italiano. Sempre più italiani preferiscono acquistare la birra artigianale prodotta in Italia rispetto alle birre inglesi o tedesche. Infatti - rispetto ai 113 birrifici presenti nel 2008 - in soli 10 anni, nel 2017, sono nati 718 micro birrifici artigianali con un progresso del 535% e una produzione stimata di 50 milioni di litri. Questi sono i dati emersi dall'ultima analisi condotta dalla Coldiretti.

Anche il mercato delle vendite ha subito una grande trasformazione perché nel 2017 - in Italia - è diminuito del 79% il consumo di birre inglesi e del 31% le importazioni dalla Germania. Il mercato delle birre artigianali e industriali - sempre secondo l'analisi - vale circa 6 miliardi di euro. Dai dati Istat infatti la birra piace a un italiano su due e quindi - oltre a favorire un aumento del mercato e dell'economia - rappresenta una grande opportunità di occupazione per gli under 35.

Infatti - secondo Coldiretti – si stanno creando nuove figure professionali come il "sommelier della birra". La nascita dei birrifici è avvenuta negli ultimi 20 anni in particolare in Lombardia con 249 aziende, in Veneto con 134, in Piemonte con 127, in Toscana con 112, in Emilia Romagna con 111 e nel Lazio 104. Proprio questi stabilimenti sono quelli più innovativi e attivi nel settore con certificazioni a km zero, che hanno legami con le aziende agricole e con la distribuzione nei brewpub. 

Leggi anche
9 mag 2022
White economy, tutte le opportunità di un settore in crescita
31 ott 2019
Nel 2019 quasi 300mila imprese hanno investito nella green economy
8 feb 2016
Trovare lavoro in una startup: 5 risorse online per conoscere nuove opportunità