Professione turismo: lavorare in un luogo di vacanza

In tema di vacanze il made in Italy conferma ogni anno un forte appeal in tutto il mondo grazie al suo patrimonio artistico e alla varietà dell’offerta tra cit…

7 giu 2011
4 minuti di lettura
In tema di vacanze il made in Italy conferma ogni anno un forte appeal in tutto il mondo grazie al suo patrimonio artistico e alla varietà dell’offerta tra città d’arte, mare e montagna. Un indice di valutazione essenziale nella riuscita del periodo di vacanza sono le capacità ricettive: secondo l’indagine dell’Osservatorio Nazionale del Turismo per il 60,8% dei turisti che hanno visitato l’Italia nel 2010 il primo elemento di offerta che deve soddisfare le aspettative della domanda è quello relativo alla cortesia della gente del luogo, a seguire al 50,6% è la qualità del mangiare e del bere, e al terzo posto la possibilità di intrattenimento (30,8%), ancor più dell’accoglienza nelle strutture di alloggio (29%). Seguono nelle aspettative dei turisti il rispetto per l’ambiente (22,3%) e l’organizzazione del territorio (20,7%). Gli stranieri in Italia sono spesso guidati dal desiderio di scoprire la ricchezza del patrimonio storico-artistico del territorio ma anche dalla voglia di conoscere e dalla curiosità di addentrarsi nella cultura, nelle tradizioni e negli usi locali. In questo panorama s’inserisce l’attività dei professionisti del turismo, coloro che hanno come propria missione quella di offrire un soggiorno piacevole e trasmettere la nostra storia e cultura. Analizzeremo due figure professionali molto diverse fra loro ma entrambe garanti della buona ospitalità per turisti italiani e stranieri nel nostro Paese: La guida turistica: chi, per professione, accompagna singole persone o gruppi a visitare opere d’arte, musei, gallerie, scavi archeologici, illustrandone le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche e naturali. In Cliclavoro troverete un approfondimento dedicato a “Come fare per... Lavorare come guida turistica” con l’elenco completo dei requisiti per sostenere l’esame e ottenere la licenza, tra questi ricordiamo la padronanza di una lingua straniera europea e conoscenze approfondite in campo storico-artistico, culturale e naturalistico. La guida turistica svolge il suo lavoro prevalentemente all’esterno, nei monumenti e luoghi di valore storico e artistico di una città e le attività principali sono:
  • accogliere i turisti in albergo,
  • guidarli presso i luoghi più interessanti da visitare,
  • organizzare percorsi turistici,
  • illustrare la storia e le caratteristiche di musei, palazzi e monumenti.
Una professione faticosa e allo stesso tempo affascinante, che presuppone un’attitudine mentale fortemente orientata alla socializzazione, al problem solving e alla mediazione. In un bilancio fra vantaggi e svantaggi nell’intraprendere questo percorso, dovrete sicuramente considerare la possibilità di confrontarvi con persone incontentabili, lunghe ore di lavoro e tanta pazienza; dall’altro lato il continuo confronto con gente da tutto il mondo si tradurrà in un’occasione unica di crescita personale e riscoperta di se stessi e di luoghi noti attraverso gli occhi degli altri. Il controller viaggi: è una delle professioni emergenti nel settore turismo. Agli occhi di molti potrebbe sembrare più un sogno che la realtà avere come oggetto di analisi e testing la vacanza; il controller viaggi infatti è colui che ha il compito di controllare la serietà e l’efficienza dei servizi di cui fruiranno i turisti durante la vacanza. Viaggiare è la costante e in ogni luogo l’obiettivo sarà constatare il livello di alberghi, cibi, bevande, trasporti e servizi, sviluppando un occhio clinico per i dettagli che in una vacanza possono fare la differenza. I committenti della recensione si dividono solitamente tra agenzie viaggi, Tour operator e redazioni di guide turistiche online e offline. Mai come in questo caso precisione, buon gusto e capacità d’immedesimazione sono qualità essenziali per comprendere i bisogni del turista e la classificazione delle offerte. Ci piacerebbe molto ricevere il contributo di chi ha fatto del turismo la propria professione: quali sono gli aspetti che amate di più della vostra professione? Che cosa cercano i visitatori in una guida turistica e più in generale in un soggiorno nel nostro Paese? La parola agli esperti!
Leggi anche
7 lug 2021
Dove preferiscono lavorare le donne? La classifica delle migliori aziende dal punto di vista femminile
6 dic 2021
Lavorare e al contempo favorire il turismo in Italia? Sì, con la Workation
8 gen 2020
Il turismo in Italia dà lavoro a 4,2 milioni di persone