Trend & Interviste

Sicurezza sul lavoro: la sensibilizzazione inizia dalla scuola

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, d’intesa con il Ministero dell'Istruzione e del Merito, promuove un concorso nazionale per diffondere la cultura della prevenzione

24 nov 2023
4 minuti di lettura

Sensibilizzare in materia di salute e sicurezza sul lavoro è un impegno che deve essere portato avanti sempre, non solo in occasione delle Giornate mondiali in cui viene ricordato tale diritto. E tale impegno deve parlare direttamente ai giovani, che sono gli adulti di domani e i lavoratori del futuro.

La sensibilizzazione deve iniziare dai banchi di scuola perché la sicurezza e la prevenzione si devono imparare a scuola. Diffondendo oggi una cultura della sicurezza e della prevenzione si potranno avere un domani lavoratori consapevoli in grado di creare un ambiente di lavoro sano e sicuro.

Per questo nascono iniziative in contesti scolastici che mirano a rafforzare l’attenzione sul tema: il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione generale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, d’intesa con il Ministero dell'Istruzione e del Merito, ha promosso un bando di concorso nazionale "Salute e sicurezza… insieme! - La prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro si imparano a scuola", rivolto a tutte le scuole secondarie di secondo grado di tutto il territorio nazionale, sia statali sia paritarie e ai corsi di istruzione e formazione professionale (IeFP).

Un modo per far riflettere i ragazzi sui temi del lavoro e della sicurezza attraverso il loro stesso linguaggio in modo che arrivi con efficacia il messaggio: i ragazzi infatti dovranno elaborare un lavoro creativo sul tema sicurezza intesa come prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro. Sarà un’occasione di crescita personale e collettiva liberamente volta all’apprendimento e alla valorizzazione della tematica fondamentale della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro: attraverso le principali forme di comunicazione, si intende stimolare una riflessione sul tema che porterà a una maggiore divulgazione del messaggio del valore della prevenzione che deve investire ogni aspetto della vita quotidiana.

Proprio per dare libero sfogo alla creatività e alla conseguente incisività del messaggio, il lavoro proposto è libero nella forma, ad esempio possono essere presentati cortometraggi, rappresentazioni grafiche, fumetti, canore, etc.).

Gli elaborati dovranno pervenire entro il 31 gennaio 2024 (il termine è stato prorogato al 29 febbraio 2024), a mezzo pec, all’indirizzo 
dgsalutesicurezza@pec.lavoro.gov.it, avente per oggetto "Bando di concorso Salute e sicurezza… Insieme! + nome Istituto scolastico". In alternativa i materiali realizzati potranno essere trasmessi in formato cartaceo e indirizzati al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione generale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, all'indirizzo Via di S. Nicola da Tolentino, 1 - 00187 Roma.

Ciascun istituto scolastico potrà presentare un solo lavoro che rispetti le indicazioni contenute nel bando e dovrà essere accompagnato dai seguenti 3 allegati:

  • Allegato A - "Scheda di presentazione elaborati"
  • Allegato B - "Dichiarazione liberatoria dei soggetti rappresentati"
  • Allegato C - "Liberatoria per i diritti di utilizzazione delle opere e accettazione del regolamento/bando"

La cerimonia di chiusura sarà organizzata in occasione della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro ad aprile 2024. Nel corso della cerimonia saranno proclamati i migliori 3 elaborati.

Sempre sul tema della sicurezza sui luoghi di lavoro, è bene ricordare altre azioni messe in atto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. In collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, il Ministero del Lavoro ha lanciato una campagna di comunicazione sulle reti Rai, TV e radio, per informare sulle novità introdotte in materia di tutela assicurativa degli studenti e del personale scolastico. Anche in questa occasione, il claim della campagna “Perché la cura del futuro inizia dai banchi di scuola” ribadisce l’importanza della prevenzione a partire dal percorso scolastico. Si tratta di un provvedimento introdotto dal cosiddetto Decreto Lavoro che contiene una serie di interventi in materia di rafforzamento delle regole di sicurezza sul lavoro e di tutela contro gli infortuni. In particolare, l’articolo 18 del Decreto Lavoro, stabilisce un’estensione dell’ambito di applicazione dell’assicurazione contro gli infortuni nei settori dell’istruzione e della formazione, finora limitata agli ambienti di laboratorio e alle palestre.

Infine, è stato rifinanziato il Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro: il decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali 7 settembre 2023, n. 114 integra il Fondo con 5 milioni di euro per gli eventi compresi tra il primo gennaio e il 31 dicembre 2023.   
 

Leggi anche
$content.image.resourceAlt
8 giu 2022
“Sicuri, insieme, si deve”: al via la campagna di sensibilizzazione sul tema della sicurezza sul lavoro
Apri
News
$content.image.resourceAlt
27 dic 2023
Bando ISI 2023, contributi a fondo perduto per imprese ed enti per la sicurezza sul lavoro
Apri
News
$content.image.resourceAlt
26 nov 2021
Pubblicata la nuova rassegna stampa settimanale di Cliclavoro
Apri
News