provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Consulta i concorsi

ARPAL Puglia, due concorsi per 128 diplomati e laureati

ARPAL Puglia ha pubblicato due concorsi pubblici. L’Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro – Puglia è l’ente strutturale mediante il quale la Regione Puglia esercita le funzioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro e garantisce l’erogazione dei servizi per l’impiego. Le assunzioni riguardano candidati diplomati e laureati che daranno supporto alle attività svolte dai Centri Per l’Impiego pugliesi.

I bandi prevedono l’assunzione a tempo determinato di:

  • 40 Istruttori Mercato del Lavoro
  • 88 Specialisti in Mercato e Servizi per il Lavoro

Istruttori Mercato del Lavoro

La selezione avviene per titoli ed esami per l'assunzione a tempo pieno e determinato di 40 “Istruttori Mercato del lavoro”, categoria C, posizione economica C1, del CCNL Funzioni Locali.
Oltre alla cittadinanza italiana o europea, la maggiore età, il pieno godimento dei diritti civili e politici e altri requisiti richiesti per l’ammissione alle selezione pubblica, è richiesto:

  • il possesso del Diploma di scuola secondaria di secondo grado;
  • sufficiente conoscenza della lingua inglese (lettura e comprensione del testo, traduzione);
  • buona conoscenza e ottima capacità di utilizzo delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

Specialisti in Mercato e Servizi per il Lavoro

La selezione avviene per titoli ed esami per l'assunzione a tempo pieno e determinato di 88 figure di  “Specialista in mercato e servizi per il lavoro”, categoria D, posizione economica D1, del CCNL Funzioni Locali.
Oltre alla cittadinanza o europea, la maggiore età, e il pieno godimento dei diritti civili e politici e altri requisiti richiesti per l’ammissione alle selezione pubblica, è richiesto:

  • il possesso del Diploma di Laurea o altro titolo accademico;
  • buona conoscenza della lingua inglese (lettura e comprensione del testo, traduzione);
  • ottima conoscenza e ottima capacità di utilizzo delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

Per entrambi le procedure selettive è prevista la valutazione dei titoli e il superamento di prove d’esame scritte ed orali.
Qualora le domande presentate siano in numero superiore a tre volte rispetto al numero dei posti messi a concorso sarà previsto lo svolgimento di una prova preselettiva a valenza attitudinale sulle materie specifiche dei posti messi a concorso.

Sono previste le seguenti prove d’esame:

  • Prova di idoneità di informatica, volta alla verifica delle conoscenze di base e consiste nella somministrazione di un compito da redigere con uno dei più comuni sistemi di videoscrittura
  • Prova di idoneità di lingua inglese, volta alla verifica delle conoscenze di livello A1 e consiste nella lettura, interpretazione e traduzione verbale di un breve testo.
  • Prova orale

La domanda di ammissione deve essere redatta esclusivamente tramite la procedura telematica disponibile su Arpal Puglia, nella sezione dedicata.
Sarà possibile presentare le domande di partecipazione fino al 16 Luglio 2020.

Per tutti i dettagli relativi a entrambi i concorsi, visita la pagina sul sito dell’Agenzia regionale.

 

MIUR, due concorsi per 37.863 posti destinati al personale docente

Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (Miur) ha bandito due concorsi pubblici ordinari per titoli ed esami per il reclutamento del personale docente.

Nello specifico, i concorsi riguardano:

  • Il reclutamento del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria
  • Il reclutamento del personale docente della scuola Secondaria di primo e secondo grado

Le procedure concorsuali sono bandite a livello nazionale e organizzate su base regionale.

Personale docente della scuola dell’infanzia e primaria.

Il concorso è finalizzato alla copertura di 12.863 posti complessivi nelle scuole dell’infanzia e primaria, che si prevede si renderanno vacanti e disponibili per il biennio costituito dagli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022.

I requisiti richiesti per accedere alla procedura concorsuale:

  • titolo di abilitazione all'insegnamento conseguito presso  i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito  all'estero  e  riconosciuto  in  Italia;
  • diploma magistrale con  valore  di  abilitazione  o  diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli  istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all'estero  e riconosciuto in Italia;
  • per i posti di sostegno nella  scuola  dell'infanzia  e  nella scuola primaria è richiesto, in aggiunta a uno tra i titoli  citati, il possesso dello  specifico  titolo  di specializzazione sul sostegno.

Prove di esame:

Qualora, sulla base delle domande pervenute, il numero dei candidati, a  livello  regionale  e  per ciascuna distinta procedura, risulti superiore a 250 unità e a quattro volte il numero dei posti messi a concorso, sarà indetta una prova preselettiva per l’ammissione alla prova scritta. Tale prova si può svolgere in più sessioni. Consiste in 50 quesiti a risposta  multipla così ripartiti:

  • capacità logiche: 20 domande;
  • capacità di comprensione del testo: 20 domande;
  • conoscenza della normativa scolastica: 10 domande.

La prova  scritta è  distinta  per  ciascuna procedura e consiste in due quesiti  a  risposta  aperta  che prevedono  la  trattazione di tematiche   disciplinari, culturali e professionali. (Per i posti di sostegno, i due quesiti  a risposta aperta sono inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi  alle diverse tipologie di disabilità).

La prova orale, per i candidati che avranno superato la prova scritta, deve accertare la preparazione  del  candidato e valuta la padronanza delle discipline e la  capacità di  progettazione didattica efficace (sarà accertata anche la conoscenza della lingua inglese).

Per verificare la regione in cui si svolgeranno le prove concorsuali si invita a consultare la sezione Dove sostenere l’esame.

Consulta il bando integrale.

Personale docente della scuola Secondaria di primo e secondo grado

Il concorso è finalizzato alla copertura di 25.000 posti complessivi e di sostegno autorizzati nella scuola secondaria di primo e secondo grado, che si prevede si renderanno vacanti e disponibili per il biennio costituito dagli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022.

I requisiti richiesti per accedere alla procedura concorsuale:

  • abilitazione specifica sulla classe di  concorso  o  analogo titolo conseguito all'estero e riconosciuto in Italia;
  • il possesso congiunto di: laurea magistrale o a ciclo unico, oppure  diploma di II livello dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla  data di indizione del concorso  o  analogo titolo conseguito all'estero e riconosciuto in Italia; 24  crediti  formativi universitari o accademici acquisiti in forma   curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche (i soggetti in possesso di abilitazione per altra classe di concorso  o per altro grado di istruzione sono esentati dal conseguimento dei CFU/CFA  fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso);
  • per i posti di sostegno, con riferimento alle procedure distinte  per  la scuola secondaria di primo o secondo grado, i candidati devono aver conseguito il  titolo  di specializzazione sul sostegno.

Prove di esame

Qualora,   sulla   base   del   numero   delle   domande   di partecipazione,  a  livello  regionale  e   per   ciascuna   distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro  volte  il numero dei posti messi a concorso e comunque  non  inferiore  a  250, sarà indetta una prova di  preselezione. Consiste in 60 quesiti a risposta multipla così ripartiti:

  • capacita' logiche: 20 domande;
  • capacita' di comprensione del testo: 20 domande;
  • conoscenza della normativa scolastica: 10 domande;
  • conoscenza della lingua inglese: 10 domande.

Sono previste due prove scritte. La prima  prova,  distinta  per  ciascuna  classe  di concorso, può essere da uno a tre quesiti ed è disciplinata dall'Allegato  A  del Decreto. La seconda prova scritta si articola in due quesiti a risposta aperta volti, il  primo, ad accertare le   conoscenze e competenze antropo-psico-pedagogiche, il  secondo, ad accertare le conoscenze e competenze didattico-metodologiche.

La prova  orale  deve accertare la  preparazione  del  candidato. (Per i posti  di  sostegno, vi è un’unica prova scritta articolata  in  due quesiti a riposta aperta e una prova orale).

Per verificare la regione in cui si svolgeranno le prove concorsuali si invita a consultare la sezione Dove sostenere l’esame.

Per tutti i dettagli del bando.

La domanda per entrambi i bandi è disponibile sulla Piattaforma online del Ministero a partire dalle ore 9.00 del 15 giugno 2020 fino alle ore 23.59 del 31 luglio 2020.

A questo indirizzo del sito ministeriale è disponibile tutta la modulistica relativa ai due bandi, compresa la ripartizione dei posti disponibili.

 

 

Vuoi conoscere altri concorsi pubblici? Consulta le nostre news dove trovi sempre nuove opportunità!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: