provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Consulta i concorsi

Agenzia delle dogane e dei monopoli, concorso per 40 funzionari doganali

È indetto un concorso pubblico all’Agenzia delle dogane e dei monopoli per reclutare a tempo indeterminato quaranta funzionari doganali, esperti in analisi statistiche e matematiche.

I quaranta posti sono suddivisi tra la sede di Roma (35 posti) e quella di Gioia Tauro in provincia di Reggio Calabria (5 posti).

Per partecipare è necessario la laurea – triennale o specialistica – in Matematica, Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria, Statistica, Scienze statistiche attuariali e finanziarie, Economia. Possono partecipare anche coloro in possesso del diploma di laurea equipollente secondo il vecchio ordinamento.

La selezione prevede i seguente esami: una eventuale prova preselettiva tramite la somministrazione di un test, a risposta multipla, mirante ad accertare le capacità matematiche, logiche e deduttive del candidato, nonché il grado di conoscenza della lingua inglese; due prove scritte; una prova orale.
In particolare le prove scritte consisteranno nella redazione di un elaborato sintetico e nella compilazione di un questionario a risposta multipla nelle seguenti materie: statistica, calcolo delle probabilità, inferenza statistica, statistica multivariata, econometria, metodi statistici per l’analisi dei dati, metodi informatici per la statistica e il data science, elementi di business intelligence, macroeconomia, politica economica e statistica economica.

Le domande devono essere inviate telematicamente entro il 27 ottobre 2019.

Clicca qui per consultare il bando e accedere alla compilazione della domanda online.

 

Torino, 100 istruttori amministrativi al Comune

Il Comune di Torino ha avviato una selezione pubblica per 100 istruttori amministrativi da inserire a tempo pieno e indeterminato.

Per partecipare è necessario il diploma di istruzione secondaria superiore di durata quinquennale.

La selezione sarà articolata nelle seguenti fasi:

  • una preselezione che si effettuerà solo nel caso in cui pervengano più di 1000 domande;
  • una prova scritta alla quale saranno ammessi/e i 500 candidati/e, in regola con i requisiti di ammissione, tra quelli che avranno ottenuto nella prova preselettiva i migliori punteggi;
  • un colloquio al quale saranno ammessi/e i/le candidati/e che avranno conseguito un punteggio di almeno 36/60 nella prova scritta;
  • la valutazione dei titoli.

Entro il 28 ottobre 2019 devono pervenire le domande di ammissione attraverso l’apposita procedura telematica.

Consulta il bando.

 

Senato, 60 posti da Coadiutore parlamentare

Il Senato della Repubblica ha indetto un concorso pubblico per sessanta Coadiutori parlamentari.

Possono candidarsi coloro che non hanno compiuto i 45 anni e sono in possesso del diploma di scuola media superiore di secondo grado che consenta l'accesso ai corsi di laurea presso università italiane, conseguito con una votazione non inferiore a 39/60 o a 65/100. La votazione minima non è richiesta ai candidati che siano in possesso: dei titoli universitari di cui all'art. 3, comma 1, del decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, ed all'art. 3, comma 1, del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270, e successive modificazioni ed integrazioni; o del diploma di laurea dell'ordinamento previgente; o del diploma universitario di cui all'art. 2 della legge 19 novembre 1990, n. 341, di durata triennale; o di titolo universitario di durata almeno triennale conseguito all'estero e dichiarato equipollente ai suddetti diplomi di laurea.

L’iter selettivo prevede una prova preliminare, consistente in 50 quesiti attitudinali a risposta multipla. Si terrà poi una prova tecnica di idoneità dattilografica - della durata di cinque minuti - consistente nella copiatura di un testo avente lunghezza compresa tra le 1340 e le 1360 battute, mediante l'utilizzo di un apposito programma di video scrittura con personal computer dotato di tastiera italiana.

Le prove scritte sono:

  • risposta a 10 quesiti sulla storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri;
  • risposta a 10 quesiti sull'ordinamento costituzionale italiano;
  • traduzione in italiano, senza l'ausilio di vocabolario, di uno o più testi nella lingua inglese.

Le prove orali e tecniche sono:

  • storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri;
  • ordinamento costituzionale italiano;
  • lettura e traduzione di un brano scritto nella lingua inglese, che costituisce la base per successive domande e per una conversazione;
  • quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma «Microsoft ® Excel»;
  • quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma «Microsoft ® Word».

Le domande di partecipazione potranno essere inviate online entro l’8 novembre 2019.

Leggi il bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Serie Speciale - Concorsi ed Esami n. 80 dell’8 ottobre 2019.

 

 

Vuoi conoscere altri concorsi pubblici? Consulta le nostre news dove trovi sempre nuove opportunità!

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: