provincia di: Tutte
Seguici su:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Normative >

Consulta i concorsi

Ministero dell'Interno, concorso per 250 funzionari amministrativi

Il Ministero dell’Interno ricerca tramite concorso pubblico 250 funzionari amministrativi, altamente qualificati, da destinare alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale ed alla Commissione nazionale per il diritto di asilo.

I candidati devono possedere la laurea specialistica, magistrale, triennale o diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento in uno dei seguenti ambiti: Giurisprudenza, Economia e commercio, Scienze dell'amministrazione, Scienze politiche, Relazioni pubbliche, Scienze internazionali e diplomatiche, Scienze statistiche ed attuariali, Scienze statistiche e demografiche, Scienze statistiche ed economiche, Sociologia.

La selezione avverrà per titoli ed esami. Questi ultimi consisteranno in due prove scritte ed in una orale.
La prima prova scritta prevede la stesura di un elaborato in materia di diritto internazionale pubblico, dell'Unione europea e legislazione nazionale ed europea nell'ambito della protezione internazionale.
La seconda prova scritta sarà volta all'accertamento della conoscenza della lingua inglese. Mentre la prova orale verterà, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, sulle seguenti:
storia contemporanea, con particolare riferimento agli avvenimenti nei paesi extraeuropei dal dopoguerra ad oggi; geografia politica ed economica, con particolare riferimento ai Paesi del continente africano e asiatico; elementi di diritto pubblico; legislazione speciale amministrativa riferita alle attività istituzionali del Ministero dell'Interno; disciplina del rapporto di lavoro relativo al personale del Comparto ministeri (contratti collettivi nazionali di lavoro).

Se il numero dei candidati sarà elevato si svolgerà anche una prova preselettiva in una delle seguenti materie: elementi di diritto pubblico; diritto internazionale pubblico, dell'Unione europea e legislazione nazionale ed europea nell'ambito della protezione internazionale; storia contemporanea, con particolare riferimento agli avvenimenti nei paesi extraeuropei dal dopoguerra ad oggi; geografia politica ed economica, con particolare riferimento ai Paesi del continente africano e asiatico; lingua inglese. 

Le domande di partecipazione devono essere inviate, entro il 1° giugno 2017, esclusivamente in via telematica sul sito del Ministero, dove è disponibile il testo integrale del bando di concorso.

 

Cosenza, concorso per 32 operatori sociosanitari

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza ha indetto un concorso pubblico per trentadue posti come operatore sociosanitario. Di queste posizioni sedici sono riservate al personale interno.

Il requisito specifico richiesto è il possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado o l’assolvimento dell’obbligo scolastico e il titolo di OSS conseguito a seguito del superamento del corso di formazione di durata annuale previsto dalla normativa vigente.

La selezione dei candidati avverrà per titoli ed esami, questi ultimi consisteranno in una prova pratica ed una orale.

La domanda di ammissione, insieme alla documentazione richiesta dal bando, potrà essere inviata entro il 19 giugno 2017, scegliendo una delle seguenti modalità:

- consegnata direttamente all’Ufficio protocollo dell’Azienda in  via Alimena 8 a Cosenza ( da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e nei giorni di martedi e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 );
- spedita all’Azienda a mezzo del servizio postale con lettera raccomandata;
- inviata, utilizzando la propria PEC, alla casella di posta elettronica certificata dell’Azienda: PEC: protocollo@pec.asp.cosenza.it.

 

Servizio Civile 2017, pubblicati i nuovi bandi

Sono stati pubblicati i bandi per la selezione di 47.529 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile nazionale in Italia e all'estero.

Possono partecipare i ragazzi che hanno compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età  che non abbiano riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata. I bandi si rivolgono ai cittadini italiani ed extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia.

I singoli progetti sono consultabili sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, dove sono presenti due motori di ricerca per quelli in Italia e all’estero. Una volta individuato il progetto di proprio interesse è possibile accedere al sito dell’ente, dove sono presenti maggiori dettagli e le indicazioni per poter partecipare alla selezione compreso l’indirizzo a cui spedire la domanda.
Sarà possibile presentare una sola istanza di partecipazione per un unico progetto, selezionabile tra quelli inseriti nel bando nazionale o nei bandi regionali e delle Provincie Autonome

Il termine ultimo per presentare la domanda è il 26 giugno 2017 alle ore 14.00.

 

 

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: