provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Lavorare nelle istituzioni europee

Le Istituzioni dell’Unione Europea offrono ai cittadini dei Paesi membri la possibilità di lavorare in un contesto multiculturale stimolante ed unico nel suo genere.

Per poter lavorare in una delle istituzioni dell’UE, è necessario partecipare alle selezioni bandite dall'Ufficio europeo di selezione del personale (Epso), responsabile del reclutamento per conto di tutte le Istituzioni e a tutti gli organi Europei.

Le opportunità offerte sono di vario genere. La maggior parte degli incarichi si svolgono nelle sedi istituzionali di Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo, anche se alcuni posti sono disponibili nelle Rappresentanze presso i Paesi membri, nonché nelle Delegazioni presso i Paesi terzi.

In particolare:

Agenzie specializzate

Per i laureati, le opportunità di lavoro nelle materie giuridico-economiche riguardano la:
  • redazione della nuova normativa ambientale;
  • partecipazione a negoziati fra Paesi;
  • gestione della politica agricola comune;
  • partecipazione al processo legislativo dell’Unione;
  • interpretazione e applicazione del diritto europeo;
  • verifica della gestione finanziaria delle istituzioni europee
  • partecipazione a programmi di ricerca scientifica.

La Commissione europea, inoltre, offre opportunità di lavoro a specialisti in campo scientifico e della ricerca, mentre i laureati in lingue sono richiesti prevalentemente per le attività di interpretariato e traduzione. In questo caso, solitamente è richiesta la conoscenza di almeno due lingue comunitarie oltre alla propria lingua.

Per i lavoratori non laureati le possibilità di impiego vanno dall’attuazione delle politiche, alla verifica e monitoraggio dei risultati, in tutti i settori di attività dell’UE, tra cui:

  • Concorrenza
  • Bilancio
  • Dogane
  • Tecnologie dell’informazione
  • Informatica
  • Missioni di verifica nel mondo
  • Mansioni amministrative
  • Attività di segreteria

Per i funzionari permanenti dell’Unione europea, vengono banditi regolari concorsi.

Alla carriera nelle Istituzioni europee si accede mediante concorsi generali che non seguono uno scadenzario preciso in quanto organizzati in base al fabbisogno delle istituzioni. Le carriere sono organizzate a seconda della natura e dell’importanza delle mansioni ricoperte.
 
La procedura di selezione prevede una serie di prove di preselezione, che comprendono solitamente test logico-matematici a risposta multipla, nonché una prova relativa alle conoscenze sull’Unione Europea. Se necessario, può esservi anche una prova di preselezione su conoscenze specifiche. Di norma, alle prove di preselezione seguono una prova scritta e un esame orale che, a volte, vengono sostenute integralmente o in parte nella seconda lingua del candidato.

I candidati che superano le prove di selezione vengono iscritti in una banca dati dei vincitori da cui attingeranno le Istituzioni Europee per coprire i posti vacanti.

I concorsi generali banditi dalle istituzioni europee vengono resi noti tramite la pubblicazione su giornali degli Stati membri, su siti internet, nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie C A) e anche sul sito web dell'Ufficio europeo di selezione del personale

Sul bando sono disponibili tutte le informazioni relative al concorso:
  • tipo di lavoro da svolgere
  • numero di posti disponibili in base all’elenco degli idonei
  • qualifiche ed esperienza richieste
  • eventuali altri criteri di selezione

La candidatura ai concorsi deve avvenire obbligatoriamente online, tramite il sito dell’Ufficio europeo di selezione del personale, dove è possibile anche esercitarsi e verificare il proprio livello di preparazione grazie al materiale interattivo disponibile.

Quella del concorso non è l’unica via di accesso alle Istituzioni Europee.

La Commissione europea, infatti, assume agenti temporaneiagenti contrattuali per lo svolgimento di attività specifiche con contratti di lavoro, la cui durata può variare da poche settimane a diversi anni. Sul sito della Direzione generale “Personale e amministrazione” della Commissione europea è perciò possibile inserire e aggiornare il proprio curriculum vitae per inviare candidature spontanee. 
Le posizioni aperte sono pubblicate nel sito EPSO o direttamente nei siti delle Istituzioni interessate.
 
Qualora la candidatura corrisponda ad un profilo richiesto dai servizi della Commissione, il candidato selezionato viene contattato per e-mail o per telefono. 
 

Anche per i lavoratori dipendenti delle Amministrazioni degli Stati Membri è possibile svolgere un’esperienza di lavoro presso le Istituzioni Europee per un periodo non inferiore a 6 mesi e non superiore a 2 anni, che può essere prorogato fino a 4 anni. 

Con la Decisione del 26 luglio 1988 e successive modifiche, la Decisione C (2008) 6866 del 12 novembre 2008 ed infine la Decisione dell’Alto Rappresentante dell’Unione per la Politica Estera e di Sicurezza del 23 marzo 2011, la Commissione Europea ha istituito la figura dell’esperto nazionale distaccato (END). 
 

Gli END svolgono un duplice ruolo: offrono alla Commissione l’esperienza maturata nei settori di loro competenza e, in seguito, mettono a disposizione dell'amministrazione nazionale la conoscenza delle politiche comunitarie acquisita durante il periodo di distacco. Queste figure provengono di norma dall'amministrazione pubblica dei paesi dell'UE: funzionari pubblici nazionali, regionali e locali. Tuttavia, possono essere distaccati alla Commissione anche esperti provenienti da organizzazioni internazionali, università, centri di ricerca e organismi che appartengono al settore pubblico. 
 
Gli avvisi per le posizioni aperte vengono pubblicati sul sito del Ministero Affari Esteri (MAE) e le candidature vengono trasmesse alla Commissione direttamente dal MAE. 

 Per candidarsi è necessario produrre:

  • il proprio CV, redatto in formato europeo, in lingua inglese o francese;
  • il Nulla Osta dell’Amministrazione di appartenenza;
  • la nota di accompagnamento firmata dal candidato.

Per saperne di più.  

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: