Mancano i lavoratori: la ricerca che svela le figure più ricercate (e più carenti) in Italia

Nonostante il tasso di disoccupazione nel nostro Paese sia ancora significativo (circa il 10%), sono numerose le figure professionali di cui si registra una fo…

27 ott 2021
2 minuti di lettura

Nonostante il tasso di disoccupazione nel nostro Paese sia ancora significativo (circa il 10%), sono numerose le figure professionali di cui si registra una forte carenza sul mercato del lavoro

A rivelarlo, è l’ultima ricerca di Assolavoro Datalab, l’Osservatorio dell'Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro, seconda la quale sono almeno 30 i profili che le aziende faticano a trovare

Tra quelli a “elevata qualifica” vi sono sviluppatori front end, software engineer, java software engineer, project manager IT, oltre che ingegneri di sistema e specialisti dell’e-commerce. 

Sul fronte dei profili a “media qualifica” troviamo gli specialisti commerciali, quelli del marketing online e gli operatori help desk. Cambiando settore, mancano anche cuochi e tecnici elettromeccanici. 

Infine, nell’ambito delle professioni a “bassa qualifica” le figure più richieste sono il manutentore elettromeccanico, l’assemblatore di schede elettroniche e l’addetto ai robot di saldatura. Oltre a questi, da segnalare anche l’addetto al controllo qualità, il conduttore impianti e l’addetto all'assemblaggio e montaggio dell'industria meccanica.

Cosa fare allora? Di fronte a questo scenario, non resta che coltivare le competenze necessarie a colmare questo gap e scoprire (o riscoprire) le professioni che siano al passo con i tempi.

Leggi anche
22 mar 2017
Una nuova classifica sulle competenze più ricercate dalle aziende
12 nov 2021
Make Me! la prima piattaforma italiana di Job Matching
19 feb 2018
Dall’ultima ricerca Linkedin del 2017 è emerso che gli italiani aspirano al posto in banca