Più investimenti e più lavoro nel settore vitivinicolo

L'appuntamento annuale con Vinitaly, che si tiene proprio in questi giorni a Verona, è l'occasione per tirare le somme sullo stato del settore vitivinicolo nel…

17 apr 2018
1 minuti di lettura

L'appuntamento annuale con Vinitaly, che si tiene proprio in questi giorni a Verona, è l'occasione per tirare le somme sullo stato del settore vitivinicolo nel nostro Paese. Durante l'evento sono stati diffusi alcuni dati confortanti: la nuova indagine dell'Area Studi di Mediobanca ha rilevato che nel 2017 la produzione dei vini italiani è cresciuta (+6,5%), così come è aumentato l'export (+7,7%), soprattutto verso l'Asia (+21,1%) e le vendite domestiche (+5,2%). Tra coltivazione di uva e produzione di vini il fatturato ammonta a 9,6 miliardi di euro.

La crescita degli investimenti (+26,7%), inoltre, va di pari passo alla creazione di nuovi posti di lavoro (+1,8%).
Ma quante sono e dove si trovano le migliori cantine italiane? nel nostro Paese si contano più di 80mila imprese vinicole, tra coltivazione di uva e produzione di vini da uva. Veneto e Toscana sono le punte di diamante del settore.Sempre secondo l'Area studi Mediobanca, le realtà che fatturano più di 100 milioni di euro sono: Cantine Riunite &CIV, Caviro, Mezzacorona, Cavit, Soave, Gruppo Cevico, Collis Veneto Wine Group e La Marca.

 

Leggi anche
31 mag 2018
Jobvalet, la piattaforma specializzata nella domanda e offerta di lavoro nel settore alberghiero
15 gen 2019
Stipendi più alti per chi lavora nel settore farmaceutico
5 feb 2020
Donne&Lavoro: partecipa a Inspiring Mentor 2020