Focus On Agevolazioni e finanziamenti

Misure di sostegno, contributi e finanziamenti in favore delle startup

Agevolazioni e finanziamenti

Successivamente alle agevolazioni originariamente previste dal Decreto Legge 18 ottobre 2012, n. 179, il Decreto Legge 30 aprile 2019, n. 34 (c.d. Decreto Crescita, convertito con modificazioni in Legge 28 giugno 2019, n. 58) ha introdotto ulteriori misure a supporto delle startup.

Il D.L. 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. Decreto Rilancio, convertito con modificazioni in L. 17 luglio 2020, n. 77) ha, poi, introdotto misure di rafforzamento del sistema delle startup innovative (art. 38) mediante il rifinanziamento delle agevolazioni concesse nella forma del finanziamento agevolato, che hanno trovato attuazione con il Decreto del 18 dicembre 2020 del Ministero dello Sviluppo Economico (pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’8 febbraio 2021). Peraltro, ha previsto l’erogazione di contributi a fondo perduto al fine di sostenere l’industria tessile, della moda e degli accessori a livello nazionale, con specifico riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, nonché allo scopo di promuovere i giovani talenti del settore tessile, della moda e degli accessori che valorizzano prodotti made in Italy di alto contenuto artistico e creativo (art. 38 bis).

Inoltre, la Legge di Bilancio 2021 (art. 1, comma 144, L. 30 dicembre 2020, n. 178), intervenendo sul Decreto Legge 30 aprile 2019, n. 34 (art. 32, commi 12 e 15), ha stanziato ulteriori risorse al fine di assicurare la piena informazione dei consumatori in ordine al ciclo produttivo e favorire le esportazioni di prodotti di qualità, oltre che sostenere la promozione all’estero di marchi collettivi o di certificazione italiani.

Quanto ai finanziamenti, uno strumento rivolto specificatamente alle startup innovative è lo Smart&Start che è nato per le realtà del Mezzogiorno e, dal 2015, è stato esteso a tutto il territorio nazionale, così come previsto dal Decreto Ministeriale del 24 settembre 2014.

Smart&Start Italia finanzia – tramite INVITALIA - le startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese.

Nello specifico, possono richiedere un finanziamento:

  • le startup innovative di piccola dimensione, costituite da non più di 60 mesi;
  • i team di persone fisiche che vogliono costituire una startup innovativa in Italia, anche se residenti all’estero, o cittadini stranieri in possesso dello “startup Visa”;
  • le imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede sul territorio italiano.


L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero, senza alcuna garanzia, a copertura dell’80% delle spese ammissibili; percentuale che può aumentare al 90% se la startup è costituita interamente da donne e/o da giovani sotto i 36 anni, oppure se tra i soci è presente un esperto col titolo di dottore di ricerca italiano (o equivalente) che lavora all’estero e vuole rientrare in Italia.

Per tutte le informazioni sul finanziamento vai al sito Smart&Start.

 

Leggi anche
$content.image.resourceAlt
13 apr 2022
Premio Everap "Una professione con un futuro"