provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Giovani e Mezzogiorno

Sostenere l’occupazione giovanile stabile. È questo l’obiettivo dell’agevolazione per le assunzioni a tempo indeterminato degli under35. All'incentivo sono state destinate nuove risorse, per gli anni 2019 e 2020, con il Decreto Legge n.87/2018 (convertito dalla Legge 96/2018).

Nel dettaglio, i datori di lavoro del settore privato che assumono con contratto a tutele crescenti i giovani fino ai 35 anni potranno usufruire di un esonero parziale – pari al 50 per cento – dei complessivi contributi previdenziali. L’esonero potrà essere usufruito nel limite massimo di importo pari a 3.000 euro su base annua e non riguarda i premi e contributi dovuti all’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL).

L’esonero contributivo è riconosciuto solo per l’assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a tutele crescenti di lavoratori che non siano mai risultati occupati in forza di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Non sono considerati gli eventuali periodi di apprendistato svolti presso un altro datore di lavoro e non proseguiti in rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

La Legge di Bilancio 2019 ha stabilito che l’esonero sia del 100 per cento per le assunzioni in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna che riguardano:

  • Giovani fino ai 35 anni
  • Lavoratori con almeno 35 anni, purché privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi

L’incentivo Occupazione Mezzogiorno è finanziato per il 2019 e il 2020, nel limite complessivo di 500 milioni di euro per ciascuno anno.

È confermato anche il 2019, l’incentivo riservato alle assunzioni degli iscritti al Programma Garanzia Giovani. Si tratta di un esonero dal versamento della contribuzione previdenziale – ad eccezione dei premi e contributi INAIL-  a carico del datore di lavoro, della durata di 12 mesi, per un massimo di 8.060 euro annui.

L’incentivo riguarda le assunzioni con contratto a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione) e con apprendistato professionalizzante.

Il Decreto Direttoriale ANPAL 28 dicembre 2018 ha stabilito come il bonus sia fruibile entro il 28 febbraio 2021, in riferimento alle assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019.

Per maggiori informazioni, visita il sito dedicato al Programma.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: