Focus On Trattamenti di sostegno al reddito

Cassa integrazione guadagni ordinaria, Cassa integrazione guadagni straordinaria, Cassa integrazione guadagni in deroga e contratto di espansione

Trattamenti di sostegno al reddito

Con la Legge di Bilancio 2022 (Legge 30 dicembre 2021, n. 234, art. 1, commi 191-216) è stata emanata la Riforma degli Ammortizzatori sociali e, quindi, della disciplina contenuta nel D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 148. Sono seguiti interventi a modifica del citato Decreto Legislativo anche a seguito dell’emanazione del Decreto Sostegni ter (D.L. 27 gennaio 2022, n. 4, art. 23).

La Riforma ha ampliato la platea dei beneficiari del sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, includendo tutti i dipendenti, anche con una minima anzianità di lavoro, compresi gli apprendisti ed i lavoratori a domicilio, prevedendo un aumento del quantum del sostegno, oltre alla riduzione del contributo addizionale nelle ipotesi di mancato ricorso ai trattamenti di integrazione salariale per un lasso di tempo considerevole.

In particolare, dal 1° gennaio 2022, sono soggette alla disciplina del Fondo di integrazione salariale (FIS), anche le imprese che occupano almeno un dipendente e che, attualmente, non rientrano nel campo di applicazione della CIGO e non aderiscono ai Fondi di solidarietà bilaterali.

Al riguardo, è possibile consultare la Circolare MLPS n. 1 del 3 gennaio 2022 recante le “Prime linee di indirizzo in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro”.

Inoltre, la Circolare INPS n. 18 del 1 febbraio 2022 illustra le novità introdotte in tema di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro dalla Legge di Bilancio 2022 e dal Decreto Sostegni ter.

Le previsioni del D.Lgs. n. 148/2015 sono complementari a quelle del D.Lgs. n. 150/2015, relativo al riordino dei servizi per il lavoro e delle politiche attive. È previsto, infatti, che i soggetti coinvolti da processi di CIG con una sospensione o riduzione superiore al 50% dovranno essere convocati presso i Centri per l’Impiego per stipulare il Patto di Servizio Personalizzato (PSP). In caso non siano rispettati gli obblighi indicati dal PSP, il beneficiario del trattamento CIG andrà incontro a un sistema sanzionatorio che prevede dalla decurtazione dell’integrazione fino alla totale decadenza dal beneficio (art. 22, commi 1 e 3, del D.Lgs. n. 150/2015).


Disciplina fino al 31 dicembre 2021

In attuazione della delega contenuta nella Legge n. 183/2014, il D.Lgs. n. 148/2015 ha razionalizzato la normativa in materia di integrazioni salariali, uniformando i periodi di durata massima e commisurando la contribuzione addizionale in funzione del reale utilizzo del trattamento di integrazione salariale.

Il periodo di fruizione massimo della CIGO e della CIGS per singola unità produttiva è individuato in 24 mesi in un quinquennio di riferimento mobile.

Per le imprese industriali e artigiane dell’edilizia e affini, nonché per le imprese esercenti l’attività di escavazione e/o lavorazione di materiale lapideo, i trattamenti ordinario e straordinario non possono superare i 30 mesi complessivi in un quinquennio mobile per ciascuna unità produttiva (art. 4).

Possono beneficiare di tali ammortizzatori sociali le seguenti categorie di soggetti che abbiano maturato un’anzianità lavorativa effettiva di 90 giorni presso l’unità produttiva per cui si richiede il trattamento:

  • operai;
  • apprendisti assunti con l’apprendistato professionalizzante;
  • impiegati;
  • quadri:
  • lavoratori titolari di un contratto di inserimento;
  • lavoratori titolari di un contratto di solidarietà;
  • soci delle società di cooperative di produzione e lavoro.


Tra i beneficiari restano esclusi gli apprendisti assunti con apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore e con apprendistato di alta formazione e di ricerca, gli autisti dipendenti da titolari d’impresa, i lavoratori a domicilio e i dirigenti.

Leggi anche
$content.image.resourceAlt
13 apr 2022
Premio Everap "Una professione con un futuro"