provincia di: Tutte
Seguici:

Cerca sportello

più vicino a te per orientarti nel lavoro

Lavoratori beneficiari Naspi

Il Decreto Legge 28 giugno 2013, n. 76 (convertito con modificazioni in Legge 9 agosto 2013 n. 99) ha introdotto nella Legge 28 giugno 2012, n. 92 un incentivo per i datori di lavoro per l’assunzione dei soggetti beneficiari dell’indennità di disoccupazione NASpI.

Dunque, dal primo gennaio 2013, l’art. 2, comma 10 bis, della Legge 28 giugno 2012, n. 92 (introdotto dal Decreto Legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito con modificazioni in Legge 9 agosto 2013 n. 99 e successivamente modificato dal Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 150) prevede che al datore di lavoro che, senza esservi tenuto, assume a tempo pieno e indeterminato lavoratori che fruiscono della NASpI è concesso, per ogni mensilità di retribuzione corrisposta al lavoratore, un contributo mensile pari al 20% dell'indennità mensile residua che sarebbe stata corrisposta al lavoratore.

L’agevolazione è esclusa con riferimento ai lavoratori licenziati nei 6 mesi precedenti da parte di un’impresa dello stesso o diverso settore di attività che, al momento del licenziamento, presenta assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con quelli dell'impresa che assume, oppure risulta con quest'ultima in rapporto di collegamento o controllo. A tal fine il datore di lavoro deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, all'atto della richiesta di avviamento, che non ricorrono le menzionate condizioni ostative.

Si segnalano la Circolare INPS n. 175/2013 e la Circolare INPS n. 194/2015 recanti le modalità di accesso al beneficio.

Copia il contenuto: Stampa il contenuto: